Come visualizzare le cartelle nascoste sul Mac

Tramite: O2O 22/06/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Visualizzare i file nascosti sul Mac può essere utile in molte occasioni, come ad esempio quando vogliamo rimuovere in maniera approfondita un programma dal computer o quando vogliamo modificare un file il cui nome inizia con un punto. Il procedimento per visualizzare le cartelle nascoste sul Mac non è immediato come in Windows (giacché in OS X i file nascosti sono soprattutto file di sistema), ma è comunque possibile. In questa guida su Come visualizzare le cartelle nascoste sul Mac verranno proposti alcuni validi metodi, tutti semplicissimi.

26

Occorrente

  • L'applicazione TinkerTool;
  • L'applicazione Houdini;
  • L'applicazione Hidden Files.
36

TinkerTool

Il metodo più semplice richiede l'utilizzo di TinkerTool, un'applicazione gratuita che ti permette di modificare alcune impostazioni aggiuntive di OS X (tra cui disabilitare gli effetti sonori del Finder e abilitare l'opzione "Esci nel menu" del Finder). Dopo aver scaricato il file TinkerTool. Dmg dal sito di TinkerTool, installalo facendo doppio click su di esso, cliccando sul pulsante "Agree" e trascinando l?applicazione TinkerTool nella cartella "Applicazioni" di OS X. Ora nella cartella Applicazioni, clicca sull'icona di TinkerTool, seleziona la voce "Apri" dal menu che compare e clicca nuovamente su "Apri", e spunta la voce "Visualizza i file nascosti e di sistema". Affinché le modifiche vengano applicate, devi riavviare il Finder:
.

46

Houdini

Se, per una qualsiasi ragione, nessuno di questi metodi ha sortito l'effetto desiderato, allora non resta che provare con la piccola applicazione Houdini che ti permette di creare, spostare o cancellare file e cartelle nascoste in un Mac. Puoi anche cambiare la visibilità dei file e delle cartelle. Infine un ultimo valido strumento è l'applicazione Hidden Files. Acquistala nel Mac App Store a 0,79 ? digitando il nome nella barra in alto a destra. Se ti viene richiesto di inserire la password del tuo ID Apple, inseriscila e fai click sul pulsante Accedi per avviare il download dell'applicazione.

Continua la lettura
56

Il sistema operativo OS X

Un metodo, po' più complesso, richiede che si digitino alcune righe di codice in Terminale, che fornisce accesso tramite testo al sistema operativo OS X, ma, rispetto al metodo precedente, ha il vantaggio che non necessita l'installazione di alcun programma. Apri Terminale cercandolo nel menu di ricerca di Spotlight o andando direttamente nella cartella Utility del Launchpad e cliccando su "Terminale". A questo punto, nella finestra Terminale, digita in sequenza i seguenti comandi: "defaults write com. Apple. Finder AppleShowAllFiles true" e "Killall Finder".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per nascondere una cartella o un file, è sufficiente inserire un punto all'inizio del nome (ma solo quando la visualizzazione degli elementi nascosti è attivata).
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mac

Come zippare una cartella con Mac

Per i possessori di Mac è importante conoscere come creare delle cartelle “zippate”. I vantaggi della creazione delle cartelle zippate sono che queste tiplogie di cartelle si possono inviare con estrema facilità via internet in un unico file. Per...
Mac

Come installare nuovi screensaver originali su Mac

Se desideriamo installare dei nuovi e originali screensaver sul Mac dobbiamo sapere qualcosa. Infatti esistono due procedure. La prima per rendere il cosiddetto "salvaschermo" disponibile a tutti gli utenti che usufruiscono del computer. L'altra per limitare...
Mac

I comandi base del Terminale su Mac OS X

Per imparare ad usare perfettamente un "Mac OS X.", è necessario saper impiegare il terminale, che è il principale shell a riga di comando del sistema Mac OS X, paragonabile al Command (cmd. Exe) di Windows o all'omonimo terminale presente anche su...
Mac

Come eseguire un backup su Mac

Se si intende utilizzare un disco rigido esterno per eseguire il backup dei dati Mac, è consigliabile iniziare formattandolo il file system esteso di macOS. Se stai cercando un file particolare da salvare e non riesci a trovarlo, usa la funzione di ricerca...
Mac

Come cambiare l'icona di una cartella su Mac

Molte volte capita di non riuscire a trovare una determinata cartella nel desktop del proprio computer, e questo perché sono quasi tutte uguali, realizzate con lo stesso formato, e soprattutto sui Mac di Apple è ancora più difficile, visto che le cartelle...
Mac

Come creare una rete con il Mac

Questo tutorial ha l'obiettivo di dare delle informazioni su come è possibile creare una rete utilizzando il Mac. Se si possiedono diversi tipi di computer in casa o in ufficio e si vogliono condividere ad esempio i propri documenti con gli altri utenti...
Mac

Come creare una cartella protetta su Mac

Chiunque vorrebbe poter creare cartelle in cui inserire file sensibili in modo da poterli proteggere con una password da malintenzionati che potrebbero volerli leggere. Il sistema operativo Mac offre la possibilità di creare una cartella protetta atta...
Mac

Come utilizzare il terminale su Mac

In questa semplice guida, vi verrà spiegato come utilizzare un terminale classico su un dispositivo Mac. Questo può essere molto utile a chi deve trasferire cartelle di lavoro da un terminale all'altro in poco tempo e non vuole rischiare di perdere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.