Cos'è e come funziona un transistor MOS

Tramite: O2O 23/08/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avrete probabilmente sntito più volte parlare dei transistor MOS e altrettante volte vi sarete chiesti cos'è. Il transistor MOS o MOSFET, è l'elemento base della maggior parte dei sistemi elettronici digitali e di buona parte dei sistemi elettronici analogici. L'acronimo MOS significa letteralmente Metal-Oxide-Semiconductor e richiama la struttura sulla quale si basa il transistor. All'interno di questo articolo discuteremo della sua struttura e di come funziona.

25

Cos'è un MOS

Il MOS è considerabile un dispositivo a 4 terminali: gate, source, drain e bulk. Osservando la figura è possibile vedere come il MOS sia costituito da una etero-giunzione del tipo: metallo-ossido-semiconduttore. È una sorta di condensatore a facce piane parallele, dove l'ossido funge da materiale dielettrico. Al di sopra dell'ossido, è presente un contatto metallico, tipicamente realizzato in polisilico, che funge da gate. Lateralmente, sono presenti due pozzetti fortemente drogati e rappresentano le regioni di source e drain. La parte rimanente è chiamata bulk (o substrato) e rappresenta il quarto terminale.

35

Tipologie di transistor

Esistono due differenti tipologie di transistor, il p-MOS e l'n-MOS e sono distinguibili a seconda del tipo di materiale drogante utilizzato per la realizzazione del substrato. Tipicamente nei transistor realizzati su Silicio, per ottenere un dispositivo n-MOS si utilizza il Fosforo (P), mentre per ottenere un dispositivo p-MOS si utilizza il Boro (B). Durante il processo di conduzione, nel primo caso si sfrutterà una corrente di elettroni, mentre nel secondo caso una corrente di lacune. In base all'entità e al segno della VG applicata, il transistor n-MOS si troverà in tre diverse regioni di funzionamento: accumulo, svuotamento ed inversione di popolazione. In regione di accumulo ci si trova quando viene applicata una VG

Continua la lettura
45

Come funziona

Per VDS>0V e VGVt, il dispositivo si accende e comincia a condurre corrente. Questa regione di funzionamento è chiamata regione lineare, poiché il MOS si comporta come una resistenza, ovvero, la corrente seguirà approssimativamente la relazione I=V/R. Una volta completata la formazione del canale mediante VG, per valori molto elevati di VDS si raggiunge la regione di saturazione. In questa regione, a causa dell'elevato campo elettrico lungo la direzione del canale, la corrente diverrà quasi del tutto indipendente dalla VDS, ma continuerà a dipendere quasi esclusivamente dalla VG.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Diodo: cos'è e come funziona

Il diodo è un componente elettronico composto da due terminali,anodo e catodo. Il diodo viene utilizzato nei circuiti come trasformatore per controllare e eventualmente rettificare il flusso della corrente. Esistono diversi tipi di diodo, ma quello più...
Elettronica

Fire Stick TV: cos'è e a cosa serve

Nell'anno 2014 Amazon ha presentato Fire TV (1a generazione); si tratta nello specifico di una scatola plug-in che può essere utilizzata per trasmettere programmi e app in streaming a un televisore. Nello stesso anno Amazon ha rilasciato Amazon Fire...
Elettronica

Come funziona un generatore di corrente ideale

Elettrotecnica, questa sconosciuta! Ci sono argomenti che sembrano davvero non volerci entrare in testa. Soprattutto se abbiamo fatto degli studi classici. O molto lontani da numeri, poli e bipoli. Ma è sempre cosa buona giusta avere un'infarinata generale...
Elettronica

Penna 3d: cos'è e a cosa serve

Le penne 3d sono un'invenzione relativamente recente e sono già diventate molto popolari tra persone di tutte le età, ma soprattutto tra gli artisti. Questi strumenti sono simili alle pistole per colla, ma se ne differenziano perché permettono di creare...
Elettronica

Come funziona il Chromecast

Giunto oramai da qualche anno anche nel nostro Paese, il Google Chromecast non è altri che una semplice chiavetta, da collegarsi alla TV tramite porta HDMI, in grado di rendere il normale televisore di casa in una moderna smart tv. Per mezzo di un semplice...
Elettronica

Differenze fra i tipi di potenziometro

Capita molto spesso a chi è alle prime armi in elettronica di dover metter mano su un circuito con potenziometri. I potenziometri sono componenti passivi particolari perché si impiegano nel caso in cui un valore resistivo debba variare entro una certa...
Elettronica

Come funziona il VAR?

Come tutti sapranno, gli italiani hanno una grande passione per il calcio. Alcuni lo adorano soltanto guardare allo stadio o in televisione. La restante parte gradisce anche fare almeno una partita di pallone a settimana, in un team o con gli amici. Fino...
Elettronica

Smart notebook: cos'è e a cosa serve

Il software Smart notebook è un'applicazione progettata per l'utilizzo della lavagna interattiva Smart Board. La sua interfaccia intuitiva ne facilita l'uso. Ultimamente gli insegnanti sperimentano continuamente nuovi modi, modalità e strumenti per...