Esercizi per imparare a pilotare i droni

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il drone a prima vista potrebbe sembrare un giocattolo, invece si tratta di un velivolo estremamente complesso il cui funzionamento dipende in gran parte dalle abilità del pilota. A prescindere dalla tipologia di veicolo e dal tipo di motore o eliche di cui è dotato, esistono una serie di esercizi di base utili per imparare a pilotare i droni. Allora armiamoci di pazienza e cerchiamo un luogo all'aperto per testare le nostre abilità di pilota!

27

Verifica delle impostazioni

Prima di far decollare il vostro veicolo dovete conoscerlo bene ed imparare le caratteristiche e le funzioni principali, così come l'uso dei comandi. Verificare le impostazioni del radiocomando in relazione al vento, alle quote massime e minime di volo e ricordarsi di attivare il gps se presente. Tali parametri possono infatti variare e può essere un valido esercizio quello di verificare di volta in volta i valori delle impostazioni prima di decollare.

37

Decollo

Il decollo è naturalmente la condizione preliminare per il volo del veicolo. Ciò non significa che si tratti di un'operazione semplice. Infatti, come i principianti sanno, al momento del decollo possono verificarsi inconvenienti, quali una raffica di vento, che possono inficiare del tutto la partenza. Un esercizio utile consiste nell'imparare a dosare l'energia con cui si agisce sui comandi, sia con gli stick che con i dispositivi digitali.

Continua la lettura
47

Hoovering

L'esercizio seguente ha l'obiettivo di imparare a tenere il veicolo fermo in un punto nell'aria prima di impostare una direzione. Una volta decollato, bisognerà fare in modo che il veicolo possa rimanere fermo sospeso a mezz'aria per qualche minuto, dosando l'energia manualmente o digitalmente. È necessario ripetere questo esercizio, che prende il nome di hoovering, più volte prima di imparare a direzionare il drone.

57

Andata e ritorno

La prima direzione da imparare è quella in linea retta, poiché è la piú congeniale per assicurarsi di seguire il volo. Lungo questo rettilineo si dovranno tentare degli esercizi durante i quali, dopo un hoovering, bisogna ruotare il veicolo per ripercorrere la stessa strada nella direzione opposta, utilizzando i comandi al contrario. In poche parole, di tratta di far compiere al drone un'andata e ritorno dalla base di partenza. Durante il volo bisogna fare degli aggiustamenti a destra e sinistra, ma devono essere minimali e funzionali solo per mantenere la linea retta. Poiché la distanza massima di copertura del segnale radio dipende dal tipo di veicolo, la lunghezza della strada da percorrere può variare di molto. Quando si è alle prime armi conviene comunque mantenersi su distanze ravvicinate e altezze ragionevoli.

67

Atterraggio

Una volta riportato indietro il drone (stando sempre attenti ai comandi invertiti) bisogna imparare a farlo atterrare nel punto da cui era partito. L'atterraggio è in assoluto la fase più delicata, soprattutto se non si dispone del comando di landing automatico. È in questa fase che il drone potrebbe, infatti, arrivare a terra troppo velocemente con il rischio di danneggiarsi. Per evitare tutto ciò sarà utile esercitarsi nell'atterrare il più delicatamente possibile, tenendo sotto controllo l'altezza da terra, la presenza di eventuali ostacoli e la stabilità del terreno su cui posarsi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

10 regole per imparare a fare i video con le Reflex

Le reflex sono delle macchine fotografiche compatte che consentono di eseguire fotografie e video di grande qualità. In questa guida voglio insegnarvi le 10 regole fondamentali per imparare a fare i video con le reflex ed ottenere dei risultati professionali...
Elettronica

Cosa si può fotografare con un drone

I droni sono degli apparecchi aeromobili a pilotaggio remoto, o dei semplici aeromodelli, comandati a distanza da un pilota che non si trova a bordo. Spesso questa definizione potrebbe far sorridere, specialmente nel caso dei droni più piccoli, simili...
Elettronica

Come riparare un drone

I droni sono dei velivoli di dimensioni ridotte che possono essere comandati anche a distanza. Si tratta di una tecnologia che si è rapidamente sviluppata in questi ultimi anni e che ha visto l'utilizzo dei droni in moltissimi campi, come le riprese...
Elettronica

Come collegare l'amplificatore al mixer

Il mixer contiene amplificatori integrati per amplificare il segnale dalle componenti stereo e dagli strumenti musicali, quindi non è necessario un pre-amplificatore per guidare l'apparecchiatura. Una volta collegato, il mixer può quindi essere utilizzato...
Elettronica

Come costruire un quadricottero con Arduino

Al giorno d'oggi, i quadricotteri, o droni, sono oggetti aeromobili che stanno incontrando una rapida diffusione per merito dei loro svariati impieghi. Esistono infatti modelli molto sofisticati per uso militare o civile. Le attività che possono essere...
Elettronica

Come Costruire Un Amplificatore Audio

Un amplificatore audio è indispensabile per migliore sia i suoni che la potenza; infatti, oltre che acquistarlo è possibile anche costruirlo con pochi e semplici elementi, ed utilizzabile in molte occasioni. A lavoro ultimato, la qualità audio sarà...
Elettronica

10 gadget tecnologici da avere assolutamente

Ad oggi nei principali punti vendita, sia fisici che online, si trovano tantissimi gadget tecnologici per tutte le esigenze e, soprattutto, per tutte le tasche. Sia che vogliate fare un regalo ad un amico od un parente, sia che decidiate di fare un acquisto...
Elettronica

Come capire il codice morse

Il Codice Morse è un sistema di comunicazione che l'inventore statunitense Samuel Morse ha ideato nel 1835. La messa a punto di tale codice si deve ad un suo collaboratore e l'utilizzo del telegrafo lanciò questo nuovo modo di trasmettere messaggi da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.