Guida agli impianti di allarme senza fili

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questa guida spiegheremo come realizzare, dal punto di vista pratico, degli impianti di allarme senza fili. La parte più difficile di qualsiasi progetto fai-da-te consiste nel trattare con i vari fili e con i cavi elettrici che arrivano, insieme, al sistema dell'allarme. Sopratutto chi ha poca dimestichezza con questo genere di operazione, fatica a gestire tutti questi collegamenti elettrici. I sistemi di allarme senza fili sono decisamente i migliori ed i più sicuri apparecchi presenti nel commercio, in grado di segnalare l'ingresso di estranei nel proprio appartamento. A seguire, vedremo in modo dettagliato, i vari procedimenti per riuscire a realizzare questo impianto.

24

Trovare un luogo sicuro dove posizionare il ricevitore

Per prima cosa è necessario trovare un luogo sicuro dove posizionare il ricevitore di controllo del sistema. Il consiglio è quello di collocare il ricevitore in una postazione non facilmente accessibile agli eventuali intrusi o a persone senza scrupoli, che potrebbero essere già presenti nel vostro appartamento (come ad esempio un operaio che sta lavorando in casa) e potrebbero disattivare il ricevitore, per poi tornare più tardi. Il pannello di controllo deve essere installato in prossimità della porta d'ingresso. A questo punto, è necessario mettere un paio di viti nel muro e far scorrere il pannello di controllo per mantenerlo in posizione.

34

Programmare i codici di accesso

Una volta effettuati questi passaggi, si devono programmare i codici di accesso al pannello di controllo. Chiaramente è consigliabile utilizzare codici non troppo semplici da indovinare, evitando di inserire date di compleanni ed anniversari facili da memorizzare. Programmare gli elementi senza fili del sistema di allarme, in modo da comunicare con l'un l'altro in tutta la casa. Ogni sistema è diverso da un altro. Generalmente, si tratta di premere un pulsante su ogni sensore per attivare l'allarme. Inoltre, prima di attivare l'allarme per la propria sicurezza, è preferibile effettuare delle prove per assicurarsi che tutto l'impianto funzioni correttamente. Quindi, passare attraverso il sensore per assicurarsi che ogni sistema faccia scattare l'allarme correttamente e verificare la potenza del segnale su ciascun sensore. Ripetere il test con buona frequenza, in modo da assicurarsi che il sistema e tutti i suoi componenti stiano funzionando in modo ottimale.

Continua la lettura
44

Posizionare la sirena di allarme

Un altro consiglio è quello di posizionare la sirena di allarme in un luogo in cui i ladri non possono distruggerla. Pertanto, la sirena dovrebbe essere collocata in un luogo nascosto, prestando attenzione a non oscurarne il suono nel momento in cui dovesse scattare l'allarme. Il suono della sirena si deve, ovviamente, sentire in qualsiasi punto della casa. Successivamente, si deve procedere con l'installazione dei sensori di allarme su tutti i possibili punti di accesso degli estranei, quindi, su ogni porta e finestra. Questi sensori sono costituiti da una parte in magnete ed una porzione che funge da trasmettitore vero e proprio. Utilizzare le strisce adesive fornite con il kit per installare ogni sensore su ogni porta e finestra. Quando i due magneti sono a contatto, il sistema non segnala alcun allarme. Nel momento in cui qualcuno dovesse aprire qualche porta o finestra senza autorizzazione, l'allarme inizierà a suonare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Cyberbullismo: come riconoscere i segnali d'allarme

La tecnologia e la rete sono diventate purtroppo negli ultimi anni uno strumento molto semplice per denigrare, perseguitare, manipolare o violare la riservatezza di altre persone, sia conosciute nella vita reale, che mai incontrate. Si tratta di un fenomeno...
Sicurezza

Come capire che un hacker è nel tuo pc

La vita social è un fenomeno in continua espansione. Ogni giorno vengono lanciati app, social network e piattaforme di e-commerce che fanno sì che la nostra vita quotidiana sia sempre più aderente all'online. Tuttavia, anche consultare una pagina web...
Windows

Come eliminare gli errori sui dispositivi ISATAP di Windows

Accade spesso, visualizzando la scheda "Gestione Dispositivi" del "Pannello di controllo", di trovarsi di fronte un segnale di allarme, che generalmente viene rappresentato da un triangolo di colore giallo e, con un punto esclamativo sui dispositivi...
Windows

I migliori programmi per videosorveglianza

Attualmente, ci troviamo a dover fronteggiare vari pericoli. Questi vanno a minare la sicurezza di chi amiamo e dei luoghi che ci appartengono. Soprattutto i nostri beni, nella fattispecie degli immobili, sono fortemente a rischio quasi ogni giorno.Per...
Windows

Come Controllare La Tua Casa Con Webcam Watchdog

Webcam Watchdog è il modo migliore per tenere sotto controllo la tua casa. Se hai acquistato una Webcam, avrai a disposizione sicuramente il software che completa l'applicazione. Videochat, fotografie, filmati video è quello che in genere puoi fare...
Elettronica

Come cambiare ora sul Casio

Gli orologi Casio stanno sempre più prendendo piede nella moda di oggi. Ora, se si cerca un orologio, sopratutto tra i giovani, è sicuramente un Casio perché rende semplice la lettura dell'orario, data da un semplice numero digitale, e grazie alle...
Windows

Come programmare l’accensione e lo spegnimento del PC

Utilizzatori sfegatati del computer, maniaci estremi dei software “particolari” e quant’altro, a volte capita, andiamo troppo di fretta e rischiamo di dimenticarci di spegnere il PC. Oppure dobbiamo uscire inderogabilmente da casa e non possiamo...
Sicurezza

Come capire se qualcuno sta spiando le tue attività al pc

Il computer è ormai indispensabile per gestire le faccende quotidiane, che si tratti di lavoro, di studio o semplicemente di svago. Navigando il rete si può andare incontro a una serie di minacce informatiche, come virus, keylogger o spyware che consentono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.