Guida: Programmare in Python

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se desiderate imparare un linguaggio di programmazione piuttosto semplice ma che possa vantare un'ampia varietà di funzioni, senza nulla invidiare ai linguaggi tradizionali maggiormente impiegati nell'ambito informatico, Python farà certamente al caso vostro nell'elaborazione di software. Si tratta, infatti, di un linguaggio di programmazione dinamico, evoluto e flessibile, la cui semplicità di impiego si presta particolarmente a tutti coloro che si approcciano per la prima volta allo sviluppo di applicazioni, strutturazione di interfacce grafiche, realizzazione di giochi e creazione di siti web. Se siete interessati a questo linguaggio di programmazione semplice ed intuitivo, non vi resta che una cosa da fare: leggere la guida seguente per scoprire come programmare in Python e avvalersi di uno strumento performante da usare in molte occasioni.

24

Effettuare il download

Il primo passo è certamente quello di dotare il vostro dispositivo della versione più aggiornata del programma, andando sul sito www. Python. Org ed effettuando, nella pagina relativa, il download in maniera totalmente gratuita. Seguite la procedura di installazione che vi verrà via via indicata e lanciate Python dal terminale per accertarvi di aver eseguito tutto con successo. In qualità di linguaggio interpretato, Python ha il vantaggio di essere impiegato su qualsiasi piattaforma come Linux, Windows, Android e iOS, a condizione che nel dispositivo sia installato l'interprete del programma, integrabile con altri linguaggi.

34

Digitare i comandi

Aprendo il programma noterete subito la presenza di tre caratteri che indicano il segno maggiore >>> in ciascuna riga, impiegati dal programma per decifrare e interpretare i comandi espressi dall'utente e fornire una risposta con straordinaria immediatezza. Per un impiego corretto e performante del programma si rivela fondamentale indentare il codice in maniera adeguata, avvalendosi dell'attenta consultazione di un documento reso disponibile dall'organizzazione che offre il programma, chiamato PEP 8, nel quale sono fornite una serie di valide linee guida e utili convenzioni, come il suggerimento a non impiegare caratteri di tabulazione.

Continua la lettura
44

Usare la libreria di moduli

Python usa delle cosiddette built-in Functions, cioè raggruppamenti di istruzioni che impiegano dei parametri per elaborare il risultato finale. La semplicità di utilizzo deriva anche dalla possibilità per l'utente di usare variabili in tutta libertà, senza trovarsi a dover gestire manualmente gli spazi di memoria. I fruitori del programma potranno sfruttare l'estrema duttilità di Python, disponendo del ricco corredo standard e di un'estesa libreria che potrà essere integrata con numerosi moduli aggiuntivi tramite Python Package Index. Servendosi dei molteplici toolkit presenti nel programma, come Tkinter, potrete anche elaborare in maniera semplice e intuitiva interfacce grafiche o creare siti e applicazioni mediante i web framework disponibili, tra i quali il popolare Django.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come utilizzare Appium con Python

Appium è un'estensione che riguarda il linguaggio Python, dunque si tratta di un parte essenziale che serve a tutti gli informatici per programmare, in quanto permette di testare i programmi appena creati e di verificarne il funzionamento. Come ben sapete,...
Programmazione

Python: 5 cose da sapere

Python rappresenta uno dei più importanti linguaggi di programmazione. Viene utilizzato soprattutto per moltissimi tipi di sviluppo dei software, applicazioni e computazioni numeriche. Se siete esperti, o vi è capitato qualche volta di incontrare altri...
Programmazione

Guida: Programmare in HTML5

L'HTML5 è uno scripting-language usato esclusivamente per costruire pagine Internet. Universalmente diffuso e abbastanza semplice da imparare, consente di predisporre contenuti da esporre sul Web facilmente e dotati di caratteristiche anche sofisticate....
Programmazione

Guida: programmare in Ruby

Programmare in Ruby non è molto semplice: si tratta di un programma giapponese ed è un linguaggio orientato su elementi di scripting. È necessario capire le impostazioni per ottenerne la riuscita. Attraverso questa guida verrà spiegato con attenzione...
Programmazione

Regole per programmare in Ladder

In questo articolo imparerete le 5 regole per programmare in Ladder. Il circuito in Ladder è simile in struttura, elementi, simboli e funzioni di controllo logico. Ci sono anche altri aspetti della fase, ma hanno molte differenze. Quindi per programmare...
Programmazione

Come programmare un algoritmo in Java

Come programmare un algoritmo? Ebbene, inizialmente bisogna stabilire cosa si intende con questa dicitura. Infatti, si può programmare un algoritmo tramite la sua vera e propria creazione. Oppure lo si può studiare, come previsto in specifici corsi...
Programmazione

Come programmare in Standard C++

Programmare è un atto che presuppone una conoscenza abbastanza ampia della materia, ma anche un approccio piuttosto individuale alla disciplina, perché ogni sviluppatore sceglie gli strumenti che gli sono più congeniali. Tuttavia, nel tempo alcuni...
Programmazione

Come imparare a programmare in C++

L'avvento del computer, ha richiesto la creazione di appositi linguaggi per facilitare la comunicazione tra utente e macchina. I linguaggi sono aumentati di numero e via via è aumentata anche la facilità di comunicazione tra questi due canali. Si parla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.