Imparare ad utilizzare Bluej

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Java è un linguaggio di programmazione che è orientato verso gli oggetti ed è stato realizzato per consentire che risulti totalmente indipendente dalla piattaforma che viene utilizzata per l'esecuzione del programma. Per riuscire a programmare correttamente in Java però è necessario utilizzare un programma che consenta la realizzazione dei proprio lavori. Bluej è un programma che viene utilizzato, appunto, per la realizzazione di progetti con il linguaggio Java. Per poterlo utilizzare è necessaria, però, una minima conoscenza di Java e della struttura di un programma costruito con tale linguaggio. Nella seguente guida vi daremo delle indicazioni per imparare ad utilizzare Bluej.

25

Informazioni generali

Java è un linguaggio di programmazione detto ad "alto livello" in quanto la sua sintassi è molto più simile a quella umana che a quella del linguaggio macchina, come il linguaggio Assembli. Questo linguaggio viene utilizzato, solitamente, per creare alcune applicazioni per cellulari e per il web e per scrivere un programma. Per fare questo ci si può avvalere di diversi strumenti, fra questi BlueJ. BlueJ è un software senza finestra grafica che realizza una macchina virtuale affinché il programma che viene scritto possa essere provato. Non bisogna però fraintendere perché è possibile creare una finestra grafica, ma esiste una sostanziale differenza con programmi come Visual Studio o Visual C#, infatti non è possibile inserire prima la grafica e poi scrivere il programma all'interno.

35

Comandi principali

Per riuscire a creare una classe si deve procedere nel modo seguente: per riuscire a realizzarla è sufficiente andare nel riquadro bianco principale (o quello che si può vedere appena viene aperto il software) cliccare sul tasto destro e selezionare la voce "Nuova Classe". Nel caso in cui, aprendo il software, non sia assolutamente possibile cliccare col tasto destro perché la finestra è grigia anziché bianca, sarà sufficiente andare nel menù superiore e cliccare su Progetto> Nuovo progetto (Project> New Project in inglese). Dopo che si sarà creata correttamente la propria classe, si può iniziare ad esplorare il suo interno facendo doppio click su di essa. Successivamente verrà aperta una nuova finestra che presenterà la struttura della classe.

Continua la lettura
45

Utilizzo

Nelle versioni più recenti di BlueJ è possibile vedere la struttura tramite il colore dei metodi o dei cicli. Per esempio: la voce in alto, che è quella che dichiara la classe, ha come sfondo un verde chiaro, che termina con l'ultima parentesi graffa; i metodi hanno colore giallo come sfondo, mentre il corpo al loro interno è bianco. Per il ciclo while il colore è violaceo, mentre per l'if è di un azzurro chiaro. La dichiarazione dei dati pubblici e che devono essere disponibili per tutti i metodi va messa, necessariamente, sotto la dichiarazione della classe. Per i dati che devono essere, invece, utilizzati solo in un metodo, vengono dichiarati direttamente nel metodo stesso. Il primo metodo, che è quello principale, è il metodo costruttore; esso è riconoscibile dal fatto che è composto esclusivamente da public + nome della classe. All'interno possono essere inizializzate tutte le variabili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Imparare ad utilizzare Microsoft Paint

Microsoft Paint è un programma di grafica bitmap, davvero molto semplice e divertente da utilizzare. Proprio grazie alla sua facilità d'uso, risulta particolarmente adatto anche ai principianti. Con Microsoft Paint, tutti possono imparare le basi fondamentali...
Windows

Imparare ad utilizzare Chemdraw

Quando si devono realizzare dei disegni inerenti alle molecole di diverse sostanze chiniche, si cerca spesso un valido alleato che funzioni su PC. Uno dei software migliori per disegnare strutture chimiche è, indubbiamente "ChemDraw". Pratico e completo...
Windows

Imparare ad utilizzare Microsoft Excel

Microsoft Excel è una delle applicazioni software più utilizzate di tutti i tempi. Centinaia di milioni di persone in tutto il mondo usano Microsoft Excel. È possibile utilizzare Excel per inserire tutti i tipi di dati ed effettuare calcoli finanziari,...
Windows

Imparare ad utilizzare Adobe Indesign

Adobe Indesign è una delle applicazioni più utilizzate per l'impaginazione di libri, testi e volantini pubblicitari. Se volete installarla sul vostro pc, acquistate la versione dimostrativa sul sito www.adobe.com. È il primo passo per imparare ad utilizzare...
Windows

Imparare ad utilizzare Microsoft Office 2010

Microsoft Office è il pacchetto di programmi che la Microsoft mette a disposizione con ciascun Sistema Operativo della stessa casa. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come imparare ad utilizzare Microsoft Office 2010. Si tratta di un pacchetto...
Windows

Imparare ad utilizzare Microsoft Word

Usato da più di un miliardo di persone,Microsoft Word è il principale programma di videoscrittura della Microsoft, all'interno del pacchetto Office. È uno dei programmi più importanti di Windows, in quanto i suoi comandi, le sue innumerevoli funzionalità...
Windows

Imparare ad utilizzare Bitdefender

Sicuramente, almeno una volta nella vostra vita, vi sarà capitato di perdere dei dati importanti, sul vostro computer a causa di un virus anche avendo un antivirus attivo; infatti, non sempre gli antivirus riescono a bloccare le minacce provenienti...
Windows

Imparare ad utilizzare Adobe Premiere Pro

I vari software di montaggio video presenti sul mercato si sono evoluti moltissimo rispetto a quelli degli anni precedenti, ed oggi sono molto apprezzati dai programmatori e soprattutto da chi ne sfrutta la grafica per delle prestazioni professionali....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.