Introduzione alla programmazione in F#

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

WIndows è uno dei sistemi operativi che vanno per la maggiore grazie alla sua intuitività e alla presenza di tantissimi applicativi utili a tanti scopi differenti. Così come avviene per altri sistemi operativi, anche su Windows è possibile dedicarsi ai linguaggi di programmazione. Si tratta di strumenti utili a costruire programmi e applicazioni di vario tipo, ma non solo. Un linguaggio di programmazione serve anche a creare la struttura di un sito web per mezzo di una serie di comandi e costrutti. Tra gli ultimi nati in casa Micorosoft, troviamo il linguaggio di programmazione F#. Quest'ultimo si può utilizzare con Microsoft Visual Studio e fa parte della piattaforma di sviluppo software .NET (uno standard ISO riconosciuto, a differenza ad esempio di Java). La sua interoperabilità è ormai nota agli esperti. Ma se non abbiamo mai avuto a che fare con la programmazione, come dobbiamo comportarci? Ebbene, la prima cosa da fare è consultare un buon tutorial. La presente guida ci indirizzerà al meglio verso un sapiente utilizzo di questo validissimo strumento. Soffermiamoci ora su una piccola introduzione alla programmazione in F#. Avremo così l'opportunità di approcciarci a questo linguaggio in maniera graduale.

27

Occorrente

  • PC
  • Connessione ad Internet
  • Microsoft Visual Studio
  • Guide online su F#
  • Tanto esercizio
37

Le differenze con i linguaggi imperativi

Iniziamo col dire che la programmazione in F# si può classificare come funzionale. Questa categoria di contrappone a quella della programmazione imperativa. Una programmazione funzionale, al contrario di una imperativa, si basa principalmente su valori e funzioni non modificabili. Questa sua peculiarità ci permette di evitare i bug grazie all'impiego di liste e record, che sono costrutti immutabili, quindi non modificabili in alcun modo. La pecca di una programmazione imperativa sta nel fatto che essa può portare ad una gestione troppo difficoltosa del linguaggio. Quest'ultimo diviene estremamente complesso e si può incorrere più facilmente in qualche errore. La falla causata in una o più parti del codice di programmazione può creare dipendenze implicite in alcune sezioni dello stesso. Se invece utilizziamo una programmazione funzionale come F#, abbiamo modo di scegliere arbitrariamente tra due opzioni. Possiamo quindi dichiarare esplicitamente tutte le tipologie di dati oppure no. Qualora non li specificassimo, il compilatore li ricaverà in automatico al nostro posto. Andremmo così a risparmiare tempo e riceveremmo un valido aiuto in fase di compilazione del programma.

47

La compatibilità con altri linguaggi .NET

Quando affrontiamo lo studio di F#, dobbiamo tener conto del fatto che questo tipo di programmazione supporta gli algoritmi complessi. Inoltre è perfettamente in grado di interagire con tutti i linguaggi appartenenti alla categoria .NET. Tale interazione ci permette di inserire codici e funzioni tipici di F# in un qualunque linguaggio .NET, senza incorrere in malfunzionamenti o problematiche relative alla compatibilità. Quando vogliamo affidarci ad un processore capace di eseguire più processi allo stesso momento, allora la programmazione F# si presta egregiamente per il multithreading. L'operatività in parallelo di più processi rende più stabile un programma e ne migliora notevolmente le prestazioni. Oltretutto, non dobbiamo necessariamente specificare ogni singolo passaggio che porta il programma ad ottenere un qualunque risultato. Facciamo un esempio per avere un'idea più chiara. Prendiamo come riferimento un'espressione matematica. Se usassimo un linguaggio differente da F#, dovremmo spiegare ogni singolo calcolo che svolgiamo. Con un linguaggio di programmazione funzionale, invece, ci basterà fornire l'espressione di partenza e il risultato di tutti i calcoli, senza aggiungere note o passaggi aggiuntivi. In pratica viene tutto semplificato ed è questo che avviene all'interno di un programma sviluppato in F#.

Continua la lettura
57

L'utilizzo di F# in Visual Studio

Se abbiamo un PC Windows, ciò significa che dobbiamo utilizzare Visual Studio. Il linguaggio di programmazione in F#. Controlliamo di averlo installato sul nostro PC. Qualora non fosse presente, scarichiamolo dal sito https://visualstudio.microsoft.com/it/?rr=https%3A%2F%2Fwww.google.com%2F. Da qui sceglieremo la versione che si presta alle noste esigenze in fatto di programmazione e sviluppo di app e programmi. Al momento dell'installazione, ricordiamoci di cliccare su "Modify". Questa opzione ci permette di selezionare la tipologia di sviluppo "ASP.NET e web". Grazie a questa impostazione, verrà installato il supporto per F # e per .NET Core. Quando avvieremo VIsual Studio per il primo utilizzo, avremo già pronta la programmazione in F# per i nostri progetti. Per fare pratica, inizieremo con la creazione di un'applicazione Console. Apriamo Visual Studio e clicchiamo sul percorso "File > New". Rechiamoci nella sezione "Modelli" e noteremo la presenza dell'impostazione "Visual F#". Clicchiamoci sopra, quindi selezioniamo la voce "App Console" e poi "Ok". Ora potremo sviluppare il nostro progetto in F#. I codici da utilizzare sono diversi. Poiché stiamo trattando una semplice introduzione alla programmazione in F#, non entreremo ulteriormente nel dettaglio. Per imparare i vari codici possiamo consultare un pratico manuale, anche online. Una delle migliori risorse è la guida di Microsoft. Recandoci all'indirizzo https://docs.microsoft.com/it-it/dotnet/fsharp/, potremo intraprendere uno studio più approfondito di F#.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Avere delle basi sui linguaggi di programmazione è assolutamente necessario per approcciarsi a F# in modo meno traumatico.
  • Integrare lo studio di F# tramite guide online con un buon manuale cartaceo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Guida alla programmazione a basso livello

In questa guida tratteremo della programmazione a basso livello. Nei vari passi successivi all'introduzione vi rilascio molte informazioni molto utili che vi aiuteranno certamente a programmare sempre meglio a basso livello. Un consiglio che vi dò e...
Programmazione

Guida alla programmazione in Basic

Se volete una vera e propria Guida alla programmazione in Basic, non vi resta altro che leggere attentamente i seguenti passaggi che vi elencheremo in seguito e facilitarvi cosi il compito. Il software che useremo è noto come "Visual Basic", che ben...
Programmazione

Guida alla programmazione in Delphi

La programmazione ha un campo di lavoro veramente ampio, infatti nel corso degli anni sono stati inventati diversi tipi di linguaggi di programmazione, da quello Html, a Java e Javascript per la creazione dei siti internet. Esistono inoltre moltissimi...
Programmazione

Guida alla programmazione in Assembly

Il linguaggio assembly è il linguaggio di programmazione più vicino alla realtà fisico-elettronica di una macchina. L'assembly permette di ignorare la forma binaria del programma finale e sostituire i codici in linguaggio macchina con una sequenza...
Programmazione

Programmazione: come impostare il giusto compilatore sul proprio computer

In informativa un compilatore è ciò che converte (e quindi in un certo senso traduce) delle informazioni scritte in un determinato modo (nel linguaggio di programmazione) in un altro linguaggio. La compilazione, che è possibile anche al contrario e...
Programmazione

Come iniziare a programmare ed usare Javascript

"Javascript" rappresenta il linguaggio di scripting client-side maggiormente impiegato a livello mondiale. Inizialmente venne sviluppato dalla "Sun Microsystems" e in seguito diventò una raccomandazione standard internazionale famosa come "ECMAScript"....
Programmazione

Come creare un semplice programma in Java

Con la diffusione del computer anche i linguaggi di programmazione si sono dovuti evolvere. Nel corso degli anni i linguaggi di programmazione sono diventati più snelli, eleganti e soprattutto facili da usare. Questo ha concesso ad una parte sempre maggiore...
Programmazione

Come programmare in Julia

Julia è un linguaggio di programmazione relativamente giovane. Nasce nel 2012, anche se le origini possono essere fatte risalire già al 2009, da un gruppo di programmatori, tra i quali ricordiamo Bezanson, Karpinski, Shah ed Edelman, specializzati nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.