L'apertura del diaframma e profondità di campo in fotografia

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Dietro una fotografia ben riuscita c'è molto di più del semplice scatto inteso come l’operazione di inquadrare e premere il pulsante di otturazione. Realizzare una fotografia in grado di trasmettere emozioni, presuppone (oltre ad una certa sensibilità artistica) la conoscenza di regole tecniche ben precise, come l’esposizione, la lunghezza focale e la messa a fuoco. In questa guida ci occuperemo proprio di spiegare due concetti fondamentali della fotografia, legati tra loro a doppio filo: L'apertura del diaframma e la profondità di campo.
L’argomento potrebbe apparire alquanto ostico ma risulta in realtà di facile apprendimento, ed una volta assimilato vi consentirà sin da subito di ottenere foto migliori.

29

Occorrente

  • Fotocamera Reflex (o mirrorless)
  • Uno o più obiettivi
39

Il diaframma

Il diaframma è un elemento posto all’interno degli obiettivi di qualsiasi apparecchio fotografico, dalla fotocamera integrata negli smartphone alle reflex professionali. Il diaframma è composto da diverse lamelle mobili che, a seconda del valore di apertura, formano un foro di dimensioni variabili attraverso il quale filtra la luce che raggiungerà il sensore o la pellicola. In altre parole, impostando il diaframma su un valore alto (chiudendolo), si ridurrà la quantità di luce che raggiungerà il sensore durante lo scatto, mentre scegliendo un valore di apertura del diaframma più basso (aprendolo) si aumenterà la quantità di luce che filtra attraverso l’obiettivo.

49

Gli "stop"

Dal punto di vista pratico, il valore di apertura del diaframma (indicato con la lettera “f”) si cambia attraverso i menu della fotocamera digitale, oppure attraverso la apposita ghiera presente sugli apparecchi analogici. Il fotografo può impostare l’apertura su valori ben precisi, detti “stop”, come ad esempio 1,4 - 2 – 2,8 – 4 – 5,6 – 8 – 11 – 16 – 22 – 32. Passando da ognuno di questi valori a quello immediatamente precedente raddoppierà la quantità di luce che filtra attraverso l’obiettivo, mentre passando da un valore a quello immediatamente più alto si dimezza la quantità di luce che filtra. Cambiare il valore di apertura del diaframma incide inevitabilmente sul tempo di esposizione nonché, come vedremo a breve, sull’estensione della profondità di campo.

Continua la lettura
59

La profondità di campo

L’operazione di “messa a fuoco”, fa sì che gli oggetti posti su un determinato piano, ad una certa distanza dall’apparecchio fotografico, risultino perfettamente nitidi nello scatto. Tuttavia, anche gli oggetti posti ad una distanza simile (un po’ più vicini ed un po’ più distanti) dal punto di messa a fuoco risulteranno sufficientemente definiti. L’area nella quale i soggetti inquadrati appaiono abbastanza nitidi è detta “profondità di campo” e può essere più o meno estesa, a seconda di alcuni parametri ben precisi. Di norma, la profondità di campo ricade per un terzo della sua estensione davanti al soggetto (quindi più vicino alla fotocamera) e per due terzi dietro al soggetto (più distante dalla fotocamera). Tutti gli elementi posti al di fuori di quest’area appariranno sfocati.

69

Apertura e profondità di campo

Adesso che abbiamo chiarito sia il concetto di diaframma, sia quello di profondità di campo, vediamo in che modo essi siano correlati. Abbiamo già spiegato che l’estensione della profondità di campo dipende da diversi fattori, ed il più importante fra questi è proprio rappresentato dal valore di Apertura del diaframma. Impostando un valore di apertura basso si limiterà infatti la profondità di campo, mentre scegliendo un valore di apertura alto, si otterrà una profondità di campo maggiormente estesa.
Ad esempio, se stiamo riprendendo un paesaggio e vogliamo che tutti gli elementi, sia quelli più vicini che quelli più lontani, siano perfettamente a fuoco, dovremo scegliere un valore di apertura del diaframma alto, come ad esempio f 16. Al contrario, se vogliamo fotografare una persona facendo sì che tutti gli elementi alle sue spalle siano completamente sfocati, sceglieremo un valore di apertura del diaframma molto basso, come ad esempio f 2.

79

Lunghezza focale e distanza dalla fotocamera

Oltre che dal valore di apertura del diaframma, l’estensione della profondità di campo dipende da altri due fattori: la lunghezza focale utilizzata e la distanza dal soggetto. Utilizzando una focale corta (ad esempio un grandangolo da 18mm) e lasciando invariati gli altri parametri, la profondità di campo sarà molto più estesa che non utilizzando una focale lunga (come ad esempio un teleobiettivo da 100mm). Inoltre, a parità di lunghezza focale e di apertura del diaframma utilizzata, la profondità di campo sarà molto più estesa scegliendo un piano di messa a fuoco distante dal fotografo, mentre sarà alquanto ridotta mettendo a fuoco a breve distanza dalla fotocamera.
Speriamo, attraverso questa guida, di avervi aiutato a chiarire i concetti di Apertura del diaframma e di profondità di campo: non vi resta che prendere la vostra fotocamera ed uscire a scattare, così da consolidare quanto appreso!

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate di utilizzare diaframmi più chiusi di f 16: ciò comporterebbe infatti un deterioramento della qualità di immagine dovuto alla diffrazione.
  • L'apertura massima di diaframma dipende dall'obiettivo utilizzato: lenti che permettono di utilizzare diaframmi molto aperti, come f1,4, sono di norma piuttosto costose.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Fotografia: Come creare l'effetto Light Painting

La fotografia è un'arte che offre molti spunti per creare qualcosa di unico. Da questa tecnica si imparano ogni giorno nuove cose e ci si prefeziona come artisti. Esistono diverse scuole di fotografia che ogni anno offrono utilissimi corsi a molti studenti...
Elettronica

Campi e piani in fotografia

Non sempre chi ama fotografare è a conoscenza di tutte le tecniche per farlo, ma almeno è importante sapere cosa sono e come gestire campi e piani per la fotografia. In questa guida, che non vuole essere un manuale perfetto, ma comunque un valido aiuto,...
Elettronica

Come fare una buona fotografia

La fotografia è un'arte che ormai ha più di un secolo. Con le nuove tecnologie e con i prezzi più abbordabili delle fotocamere, molti di noi si sono avvicinati alla fotografia. Oggi gli oggetti più utilizzati per fare foto sono gli smartphone complice,...
Elettronica

Fotografia: come inquadrare un soggetto

La fotografia è un hobby molto diffuso e con migliaia di appassionati. Tante sono le macchine fotografiche sempre più precise e di qualità, affiancate adesso anche smartphone con fotocamere sempre più potenti. Per fare una buona foto però non sono...
Elettronica

Come fotografare al buio

Hai provato a fotografare un angolo suggestivo della tua città di notte o un monumento illuminato contro il cielo scuro o hai provato a immortalare un incontro serale tra amici e sei rimasto ogni volta deluso dal risultato? Prima di avvilirti, sappi...
Elettronica

Guida all'uso della Reflex

La reflex è una macchina fotografica professionale, utilizzata appunto dai fotografi professionisti e non solo. L'arte della fotografia ha affrontato negli ultimi anni delle trasformazioni radicali dovute essenzialmente all'avvento della tecnologia digitale....
Elettronica

Come eseguire la solarizzazione nella fotografia

La solarizzazione si può ottenere producendo un' immagine semi negativa su una carta di stampa. Per effetto di una reazione chimica dell'argento che si trova sulla parte sensibile della pellicola, se l'immagine viene esposta più a lungo rispetto al...
Elettronica

Come migliorare un paesaggio con Photoshop

Ogni qualvolta ci troviamo dinnanzi a un paesaggio mozzafiato o qualsiasi cosa con un orizzonte lontano fotografando essi, nutriamo sempre la speranza di riuscire a riprodurlo fedelmente.Mentre riguardiamo gli scatti, capita la maggior parte delle volte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.