L'evoluzione della sigaretta elettronica

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando la sigaretta elettronica esordì fece storcere il naso a molti. I suoi costi iniziali erano molto elevati e la qualità era scarsa. Secondo molti il suo futuro era perciò già segnato. Oggi invece è possibile trovare nelle grandi città e non solo negozi dedicati esclusivamente a tale prodotto. L'evoluzione della sigaretta elettronica c'è anche se va contro le potenti multinazionali del tabacco. Addirittura è nato un termine per indicare l'atto di fumare una sigaretta elettronica, svapare.
Scopriamo insieme l'evoluzione della sigaretta elettronica!

24

Esaminare le due varianti

Prima di approfondire l'evoluzione della sigaretta elettronica sappiate che esistono due varianti. La prima copia in tutto e per tutto la sigaretta tradizionale. La seconda invece perde l'aspetto della sigaretta e diventa un vero e proprio oggetto elettronico. A tal proposito sul web troverete qualche utile approfondimento (https://www.youtube.com/watch?v=EWsK4zmWfCI)! Entrambi i modelli però hanno in comune delle parti. Ad esempio la batteria ricaricabile e il prodotto da nebulizzare. Per quanto riguarda la batteria ricaricabile ci sono anche versioni economiche. Come quelle usa e getta, adatte a provare l'oggetto. Il prodotto da nebulizzare contiene il glicerolo, gli aromi alimentari e la nicotina. Quest'ultima è in quantità quasi nulla.

34

Approfondire la versione somigliante alla sigaretta tradizionale

Nell'approfondire l'evoluzione della sigaretta elettronica esaminate la versione che imita esteticamente la sigaretta tradizionale. Questa ha un filtro removibile al cui interno vi è il prodotto da inalare. Non è possibile aprire tale filtro senza distruggere lo stesso oggetto. Se vi è successo ciò, fornitevi del filtro stesso, poiché tutto il funzionamento adibito alla nebulizzazione si trova nel filtro. Il filtro solitamente è di colore giallo, come le sigarette tradizionali. La parte rimanente ha la sola batteria. Questa dura quanto una normale batteria ricaricabile. L'estremità finale della sigaretta presenta un led. Se s'illumina di rosso, allora la persona tira e inala il vapore.
L'evoluzione della sigaretta elettronica cambia il modo di fumare.

Continua la lettura
44

Esaminare la versione strettamente elettronica

Il secondo tipo di sigaretta elettronica è quello strettamente elettrico. Tale oggetto assomiglia a una penna stilografica. La manutenzione delle sigarette elettroniche è un po' più complessa. Tuttavia il costo di utilizzo è nettamente inferiore. In alcuni casi però invece di sostituire il filtro con tutto il sistema nebulizzatore, nei negozi specializzati troverete ricariche liquide da iniettare nel serbatoio del vaporizzatore. Una volta al mese, per un normale uso sostituite il nebulizzatore. Ma a discrezione anche prima. La ricarica liquida costa circa 6 euro e dura attorno ai 10 giorni. Anche il vaporizzatore ha lo stesso prezzo e dura un mese.
L'evoluzione della sigaretta elettronica è un modo per chiedere aiuto alla tecnologia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come pulire la sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica, fin dalla sua prima comparsa, è stata vista come una valida alternativa al fumo di sigaretta e di altri tabacchi lavorati. Un'alternativa talmente promettente, da travolgere letteralmente il mercato di settore, europeo e non...
Elettronica

Le nanotecnologie per l'elettronica

La nanotecnologia è la scienza, l'ingegneria e la tecnologia condotta su scala nanometrica dal fisico Richard Feynman, che è considerato il vero e proprio padre delle nanotecnologie. Le nanoscienze e le nanotecnologie sono lo studio e l'applicazione...
Elettronica

Come amplificare una batteria elettronica

Ogni strumento facente parte in un gruppo musicale o in una band, assume un ruolo specifico: quello della batteria ha notevole importanza, in quanto determina l'insieme armonico tra strumenti e ritmica. È quindi necessario che la sua acustica e la sua...
Elettronica

Elettronica digitale: il flip-flop

Il flip-flop rappresenta un dispositivo di tipo digitale adoperato in elettronica per memorizzare il bit in ingresso (0) o in uscita (1). I flip-flop vengono detti anche multivibratori a doppia stabilità o semplicemente multivibratori bistabili. Si tratta...
Elettronica

Come riparare la scheda elettronica della lavastoviglie

Le lavastoviglie sono presenti in commercio in designer, stili e colori differenti; sono molto utili soprattutto per chi lavora. Le lavastoviglie sono tutte accomunate da una scheda elettronica, che ne consente l'utilizzo e in cui sono presenti i comandi,...
Elettronica

Elettronica digitale: il multiplexer

Uno degli elementi logici, o, meglio, dei macroelementi logici molto utilizzati in elettronica digitale è il multiplexer. Dico macroelemento perché questa funzione è realizzabile non con una semplice porta logica AND od OR ma con un circuito comprendente...
Elettronica

Elettronica: tutto sui condensatori

In elettronica esistono diversi componenti, alcuni di essi sono i condensatori, presenti praticamente, in tutte le schede elettroniche.Essi sono elementi molto utili, poiché sono in grado di accumulare energia elettrica e di restituirla se collegati...
Elettronica

Elettronica: come risolvere un circuito con l'oscilloscopio

La risoluzione di un circuito elettrico talvolta necessita di più informazioni rispetto a quelle che un semplice multimetro può fornire. Ad esempio la frequenza, il rumore, l'ampiezza ed altre caratteristiche che possono cambiare nel corso del tempo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.