Panda VPN: che cos è e come funziona

Tramite: O2O 05/10/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra le attività che vengono eseguite da numerose persone rientra quella di navigare sul web. Gli obiettivi di connettersi alla rete possono essere molteplici, tra cui la visione di DVD o l'acquisto di beni/servizi online. Grazie al Wi-Fi è possibile collegarsi ad Internet anche nei locali commerciali (soprattutto ristoranti/pizzerie) o nelle vie della città. Generalmente i siti web risultano accessibili liberamente, ma talvolta esistono delle restrizioni a livello regionale che li oscurano. Per risolvere tale situazione, viene consigliato di ricorrere ad una Virtual Private Network (VPN). Questa rete permette inoltre di mantenere lontani gli hacker dall'intercettazione dei dati personali e del proprio indirizzo IP. La VPN consente infatti di rendere privata qualche informazione circolante nei dispositivi elettronici, nei modem e negli Internet service provider. L'impiego di una rete virtuale privata è abbastanza facile ed una soluzione adatta potrà venire fornita dall'applicazione Panda VPN. Quest'ultima comprende un software antivirus interamente gratuito e connette alla rete virtuale privata tramite un semplice click. Nel presente tutorial di informatica vediamo allora che cos è e come funziona Panda VPN.

27

Occorrente

  • PC, Mac o dispositivo mobile
  • Connessione ad Internet
37

I requisiti per il download

L'applicazione Panda VPN è una multi-piattaforma, dunque si può adoperare tanto da PC quanto da smartphone. Esistono comunque dei requisiti minimi occorrenti per eseguirne il corretto download nel sistema operativo. Il computer deve possedere almeno Windows 7 SP1 ed il programma informatico .Net Framework. Il Mac richiede invece la versione macOS 10.9.5 o quelle seguenti. I dispositivi mobili con Android hanno bisogno almeno di Android 4.0.3, mentre gli iPhone o iPad richiedono la versione iOS 8 o quelle successive. L'applicazione Panda VPN risulta gratuito fino a 150 MB di traffico dati giornalieri ed in questa situazione non consente la selezione della Nazione da impiegare come VPN. Le presenti limitazioni vengono rimosse esclusivamente pagando un abbonamento mensile di 7,99? od annuale di 94,99?. Questo canone si rinnoverà automaticamente alla conclusione del periodo sottoscritto, ma la disdetta potrà avvenire gratis quando desiderato. Adoperando il PC è necessario scaricare Panda Dome. Tale applicazione contiene l'antivirus, lo strumento che localizza gli apparecchi persi ed un kit di pulizia malware sulla pennetta USB. Impiegando Android bisogna ricorrere a Panda Mobile Security includente l'antivirus, l'antifurto ed il software di garanzia della privacy.

47

L'utilizzo sul personal computer

Con riferimento a Panda Dome sul PC, bisogna creare un profilo ed attivarlo tramite il link ricevuto per email. Entrando nell'account, è possibile redigere un modulo contenente i dati personali immediatamente o successivamente. Innanzitutto è necessario azionare il tasto VPN presente sulla homepage di Panda Dome ed impostare la voce Automatico in Server virtuale. Dopodiché occorre premere su Connetti, affinché venga attivata la VPN. Quest'ultima indicherà la Nazione del server impiegato per il collegamento alla rete. Si desidera controllare la riuscita di questa azione? Basterà collegarsi ad un servizio di verifica dell'indirizzo IP (come ad esempio WhatIsMyIP.com) e vedere se esso risulta differente rispetto a quello personale. Adesso l'utente potrà navigare tranquillamente su Internet grazie a Panda VPN, senza dover occuparsi della configurazione o dell'installazione di un'estensione del browser. La disconnessione dalla rete virtuale privata richiede l'apertura di Panda Dome, la selezione del pulsante VPN ed il click su Disconnetti.

Continua la lettura
57

L'impiego sul dispositivo mobile

Per quanto concerne lo smartphone, il download di Panda Mobile Security avviene dal Play Store (Android). Una volta installato, bisogna aprirlo e fornire il consenso alle varie richieste. Successivamente occorre cliccare sul tasto Versione gratuita, in modo da approvare i termini d'uso. Da questo momento in poi, il dispositivo mobile connesso alla VPN verrà protetto dai malware. Qualora lo si voglia è possibile scansionare manualmente le applicazione già presenti. Basterà premere la voce Analizza ora, situata nella homepage di Panda Mobile Security. L'attivazione della navigazione protetta avviene pigiando sulla figura di un hamburger e facendo click su VPN dal menù. In Server virtuale è necessario impostare Automatico, dunque scegliere l'opzione Connetti. Alla prima connessione alla rete virtuale privata andrà fornito un consenso speciale a Panda Mobile Security. Il test sulla correttezza del funzionamento della VPN va effettuato nella stessa maniera illustrata precedentemente. Anche la procedura di disconnessione non prevede alcun cambiamento rispetto a quando viene adoperato il PC.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sicurezza

Come mettere in sicurezza un server

Quando impostate la vostra infrastruttura, la principale preoccupazione consisterà probabilmente nel fare in modo che le applicazioni funzionino correttamente, così da garantire agli utenti la regolare fruizione dei servizi che gli offrite. Tuttavia,...
Sicurezza

Antivirus: i migliori gratis

La tecnologia, si sa, porta sempre dei miglioramenti e portiamo i nostri dispositivi tecnologici praticamente ovunque, ne siamo ormai dipendenti. Per questa ragione abbiamo anche la necessità di proteggere i nostri device elettronici da attacchi esterni...
Sicurezza

I migliori antivirus per Windows

Un buon antivirus deve rispondere positivamente all'AV-TEST e proteggere il vostro PC, tablet o smartphone da malware, siti e-commerce falsi, spam e qualunque cosa sia importante nel vostro sistema operativo (file, foto e documenti). LA sicurezza informatica...
Sicurezza

Come proteggere la chiavetta USB da virus

Sempre più spesso, si ricorre alla chiavetta usb o all'hard disk esterno per inserire tutto ciò che si vuole conservare, che siano dati, foto, documenti o qualsiasi altra cosa. Questo succede perché non si vuole appesantire il computer o per evitare...
Sicurezza

Attivare o Disattivare il TaskManager

Ognuno dei sistemi operativi Windows possiede l'applicazione TaskManager. Si tratta di un programma che consente una semplice gestione e un frequente monitoraggio dei vari processi in esecuzione su un qualsiasi computer. Per qualche motivazione, che si...
Sicurezza

Come evitare di lasciare tracce della navigazione con Chrome

Indubbiamente quante volte ci sarà capitato di trovarci con amici e fare una brutta figura; il momento in cui eravamo intenti a cercare qualcosa su Google Chrome, improvvisamente è apparsa la cronologia dei siti visitati precedentemente. Per ovviare...
Sicurezza

Come configurare il firewall di windows 7

Windows 7 garantisce, come gli altri sistemi precedenti, buoni livelli di sicurezza agli utenti, con la differenza che in merito al Firewall, esso è personalizzabile dall'utente stesso. Il termine Firewall tradotto letteralmente significa Muro di Fuoco...
Sicurezza

Come creare la propria Identità Digitale SPID

Ottenere una Identità Digitale SPID rappresenta davvero un buon modo per semplificare i propri rapporti con la Pubblica Amministrazione. Addio, dunque, a lunghe file presso gli uffici pubblici: da oggi sarà possibile effettuare qualsiasi operazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.