Penna 3d: cos'è e a cosa serve

Tramite: O2O 05/03/2021
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le penne 3d sono un'invenzione relativamente recente e sono già diventate molto popolari tra persone di tutte le età, ma soprattutto tra gli artisti. Questi strumenti sono simili alle pistole per colla, ma se ne differenziano perché permettono di creare degli oggetti tridimensionali con un semplice movimento della mano. La penna 3d utilizza plastica e altri filamenti, che fuoriescono dalla sua punta al posto dell'inchiostro. Utilizzarle è divertente, però richiedono anche attenzione e delicatezza. Vediamo quindi nel dettaglio cos'è e a cosa serve una penna 3d.

28

Occorrente

  • Penna 3d
  • Cavo USB
  • Alimentatore
  • Filamento
  • Libretto delle istruzioni
38

Struttura

La penna 3d ha una struttura simile ad una penna normale, ma più voluminosa. Per comprendere i suoi meccanismi, è opportuno conoscere prima gli elementi che la compongono: l'estrusore, che produce i filamenti di plastica e può raggiungere temperature differenti in base al modello; il motore, che può emettere o ritrarre il filamento; il regolatore, che appunto regola la rapidità con cui la plastica fuoriesce; pulsanti ulteriori, che verificano il funzionamento del motore o della temperatura.

48

Funzionamento

Per funzionare, la penna 3d deve essere attaccata alla corrente. Dopodiché, bisogna premere il tasto di accensione. A questo punto, per iniziare a riscaldare l'estrusore, spesso basta semplicemente premere un altro bottone; tuttavia, alcuni modelli richiedono prima di impostare la temperatura e solo dopo avviare il riscaldamento. Completato tale processo, inseriamo il filamento nella penna mediante la specifica apertura posta in alto. Dunque premiamo il tasto per attivare il motore, che trascinerà gradualmente la plastica all'interno. Adesso possiamo iniziare a disegnare, stendendo il filamento sulla superficie desiderata.

Continua la lettura
58

Tipologie

Principalmente, esistono due tipologie di penna 3d: calda e fredda. Nel primo caso, il filamento viene riscaldato e fuso ad una certa temperatura. Questa plastica ammorbidita fuoriesce dalla punta della penna e può essere utilizzata anche per disegnare linee nell'aria. La penna calda si basa sulla tecnologia della stampante 3D FDM. La penna fredda, invece, usa la tecnologia della stampante 3D SLA. Al posto del calore, viene utilizzato un processo chimico per solidificare istantaneamente la resina liquida non appena esce dalla penna. Infatti, essendo resina fotosensibile, si solidifica nel momento in cui entra a contatto con la luce.

68

Materiali

Tra tutti i materiali, i filamenti più utilizzati per le penne 3d sono due: ABS e PLA.
L'ABS (acrilonitrile butadiene stirene) è quello più diffuso in virtù del suo basso costo. Tuttavia, ha bisogno di elevate temperature per potersi fondere. Attualmente, le penne in commercio possono raggiungere tali temperature senza problemi, ma nel farlo potrebbero emettere dei fumi che naturalmente non andrebbero inalati. Per questo è meglio utilizzare l'ABS in luoghi arieggiati.
Il PLA (acido polilattico), al contrario, è biodegradabile e non è inquinante. Si riscalda a temperature più basse però, di contro, i filamenti fuoriusciti dalla penna si solidificano con più difficoltà.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete il filamento che meglio si adatta alla penna 3d; non tutte le penne sono compatibili con tutti i tipi di filamenti
  • Eccessive temperature prolungate possono danneggiare la penna
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Tavoletta grafica: cos'è e a cosa serve

La tavoletta grafica (nota anche come graphic tablet) è un dispositivo che non può mancare nell'ufficio delle persone che lavorano nell'ambito digitale. Essa è una periferica del PC che dà la possibilità, grazie ad appositi software che la connettono...
Elettronica

Smart notebook: cos'è e a cosa serve

Il software Smart notebook è un'applicazione progettata per l'utilizzo della lavagna interattiva Smart Board. La sua interfaccia intuitiva ne facilita l'uso. Ultimamente gli insegnanti sperimentano continuamente nuovi modi, modalità e strumenti per...
Elettronica

Apple Watch: cos'è e a cosa serve

Come molti sanno, il termine "watch" inglese significa "orologio". E come mai si associa alla famosa azienda Apple? Ebbene, intanto occorre specificare che il tanto utile orologio, negli ultimi periodi, è stato realizzato in versione "smartwatch". Ossia...
Elettronica

Come collegare gli occhiali 3D Samsung

La profondità mozzafiato e il dettaglio dei contenuti visti attraverso gli occhiali 3D rappresentano un importante passo in avanti sia per l'intrattenimento e le arti visive. A tal proposito, Samsung ha portato questo avanzamento ad un prezzo più accessibile...
Elettronica

Home Recording: cosa serve per uno studio di registrazione a casa

Sempre più tra i musicisti è molto comune sentire parlare del concetto di "home studio". Questo non è altro che allestire lo studio di registrazione (o almeno una parte di esso) a casa. L'idea è quella di raccogliere una serie di elementi base per...
Elettronica

Diodo: cos'è e come funziona

Il diodo è un componente elettronico composto da due terminali,anodo e catodo. Il diodo viene utilizzato nei circuiti come trasformatore per controllare e eventualmente rettificare il flusso della corrente. Esistono diversi tipi di diodo, ma quello più...
Elettronica

Cos'è e come funziona un transistor MOS

Avrete probabilmente sntito più volte parlare dei transistor MOS e altrettante volte vi sarete chiesti cos'è. Il transistor MOS o MOSFET, è l'elemento base della maggior parte dei sistemi elettronici digitali e di buona parte dei sistemi elettronici...
Elettronica

Lo smartwatch tattico militare: cos’è e come funziona

Nonostante vengano chiamati in questo modo, gli orologi tattici militari non vengono utilizzati solamente nell’esercito. Si tratta infatti di orologi che ora vengono progettati per una grande quantità di altre attività specifiche. Dunque, degli orologio...