Principali IDE per pogrammare

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida verranno presentati le Principali IDE per programmare le loro caratteristiche salienti. Prima di tutto definiamo che cos'è un IDE: non è nient'altro che un ambiente di sviluppo integrato, ovvero un software che aiuta gli sviluppatori nella progettazione e nello sviluppo del codice sorgente. Per chi non è del campo, ma vuole comunque leggere questa guida per imparare, il codice sorgente, è un "testo", scritto in un linguaggio di programmazione (che possiamo paragonare a un alfabeto) per risolvere dei problemi. All'interno del codice vi è la sequenza di operazioni che il calcolatore deve svolgere per arrivare alla soluzione.

25

Un IDE, per definirsi tale, deve essere composto di 4 elementi: un compilatore e/o un interprete (dipende dal tipo di linguaggio in cui si sta sviluppando); un debugger, che serve per testare il codice che si sta scrivendo passo dopo passo. È un'operazione molto utile e che vi consiglio assolutamente di fare, quando le cose non vanno bene; un editor di codice sorgente-un tool automatico, che offre delle funzioni che possono essere eseguite in automatico dal nostro ambiente e che facilitano le nostre operazioni (rilevazione degli errori, completamento automatico).

35

Ogni programmatore generalmente ha un suo ambiente di sviluppo preferito a cui si affeziona, e che utilizza per scrivere codice anche in diversi linguaggi (vedremo come). È un po' come un compagno di viaggio, che lo accompagna nella suo lavoro giornaliero. Eclipse è uno di questi ed è molto apprezzato nel ramo dell' ingegneria informatica. Cliccando sul link si può accedere alla pagina. Da qui si può scaricare gratuitamente l'ambiente di sviluppo, installarlo e iniziare a programmare. Configurare Eclipse è veramente semplice ed automatico: basterà scompattare il file Zip e avviare il file Exe.

Continua la lettura
45

Eclipse è un ambiente di sviluppo multi-linguaggio e multi-piattaforma. Ha un ambiente completo e funzionale per la programmazione in Java e in C++. Inoltre sono presenti numerosi plugin (anche questi facilmente installabili) che permettono di programmare in python, android, javascript. XML, PHP, applicazioni web (progetto Eclipse Web Tools Platform). Può essere eseguito, come detto, su diverse piattaforme, tra cui Windows, Linux e Mac OS X. L'intuitività di questo programma è la caratteristica che lo contraddistingue dagli IDE.

55

Per gli amanti del mondo Mac OS X c'è XCODE scaricabile direttamente dall'Apple Store, è un ambiente completo che fornisce tutti i mezzi per sviluppare codice, gestire progetti e avviare gli eseguibili. Se non si ha un dispositivo per far girare il codice (penso soprattutto alle applicazioni mobile) è presente un simulatore (ve ne sono anche per Android e windows phone su Eclipse e Visual Studio, state tranquilli) che permette di vedere la nostre app dal vivo! Anche XCODE presenta tutte le caratteristiche base di un IDE. C'è la colorazione automatica del codice, per distinguere le varie sintassi, la possibilità di gestire il codice a blocchi, e di navigare in modo molto efficace tra i progetti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Arduino tutorial: primi passi

ARDUINO è una scheda elettronica dotata di microcontrollore, molto semplice da utilizzare. L'ambiente di sviluppo di Arduino è basato sulla programmazione in linguaggio C (uno dei più diffusi e semplici linguaggi di programmazione). Alcune delle peculiarità...
Programmazione

Come programmare al meglio con Arduino

Con questa guida non pretendiamo di insegnarvi i segreti della programmazione anche perché sarebbe poco esaustivo pretendere di inserirle in queste brevi righe. Vi porteremo però in un mondo che non tutti conoscono. Un mondo che ha come protagonista...
Programmazione

Come programmare in Julia

Julia è un linguaggio di programmazione relativamente giovane. Nasce nel 2012, anche se le origini possono essere fatte risalire già al 2009, da un gruppo di programmatori, tra i quali ricordiamo Bezanson, Karpinski, Shah ed Edelman, specializzati nel...
Programmazione

Come creare una calcolatrice con Dev C++

Dev C++ rappresenta un IDE completamente gratuito, distribuito e messo a disposizione dell'utente sotto Licenza GNU per la programmazione in linguaggio C e C++. Per IDE si intende un ambiente di sviluppo integrato, acronimo dell'inglese "Integrated Development...
Programmazione

Configurare NetBeans per Java

NetBeans è un ambiente di sviluppo (IDE) capace di supportare più linguaggi tra cui Java. Esso permette quindi di scrivere applicazioni Java, compilarle ed eseguirle. Il vantaggio principale è che tutto è incluso in un unico programma che quindi sfrutta...
Programmazione

Come programmare in Standard C++

Programmare è un atto che presuppone una conoscenza abbastanza ampia della materia, ma anche un approccio piuttosto individuale alla disciplina, perché ogni sviluppatore sceglie gli strumenti che gli sono più congeniali. Tuttavia, nel tempo alcuni...
Programmazione

Come imparare ad utilizzare C++

I linguaggi di programmazione esistenti permettono di sfruttare le potenzialità di cui disponiamo attraverso i personal computer. Mediante la loro conoscenza possiamo creare programmi ad hoc per le più svariate esigenze, partendo magari da implementazioni...
Programmazione

Come creare un semplice programma con Dev C++

Dev-C++ è un IDE gratuito distribuito sotto la Licenza GNU per la programmazione in C/C++, ed è scritto in Delphi. Il progetto è sponsorizzato da Sourceforge. Net. Dev-C++ è stato fondato originariamente dal programmatore Colin Laplace e la sua azienda,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.