Regole per progrmmare in Axum

Tramite: O2O 23/09/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Microsoft ha stilato un nuovo progetto denominato Axum. Di cosa si tratta? Axum si pone l'obiettivo di creare un moderno ed avveniristico linguaggio per consentire a tutti gli utenti di creare in modo semplice e veloce applicazioni parallele di software che siano in grado di utilizzare al meglio i processori multicore. Affinché ciò avvenga, è tuttavia necessario che si conoscano le giuste e basilari regole per intervenire all'interno del nuovo linguaggio. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi le regole principali per programmare correttamente in Axum.

27

Determinare un algoritmo con precisione

La prima regola da seguire per tutti coloro che volessero operare all'interno di Axum sembra quella di determinare con estrema precisione un algoritmo. Pertanto, essere capaci di esprimersi attraverso un linguaggio di programmazione adeguato, rappresenta il primo e fondamentale modo per interfacciarsi con Axum in modo efficace e propositivo. Andiamo a vedere ora quali sono le regole per sviluppare un linguaggio di programmazione che sia adatto per Axum.

37

Trovare un linguaggio di programmazione efficace

Una seconda regola sembra dunque essere quella di trovare un linguaggio di programmazione che sia efficiente. Quali sono le variabili da seguire per soddisfare questa priorità? Senza dubbio quella di impostare un algoritmo che sia in grado di consumare poche risorse, sia in termini di occupazione di memoria sia per ciò che riguarda la codifica.

Continua la lettura
47

Considerare la modularità

Un'altra fondamentale regola è poi quella di considerare la cosiddetta "modularità". Di cosa si tratta? La modularità rappresenta l'insieme delle modalità che in Axum si devono utilizzare per trovare un algoritmo di soluzione che sia il più efficace possibile e per far si che il programma sia davvero efficace, potendo così essere utilizzato anche in altri contesti di programmazione.

57

Usare un codice di facile lettura

Come si sa, nel linguaggio di programmazione è anche molto importante esprimere una corretta ossatura del codice attraverso il quale il programma si sviluppa. Altra fondamentale regola è dunque quella di esprimersi con un codice che sia sempre di facile lettura. Nel prossimo passo andremo a vedere quali regole è opportuno rispettare per produrre, appunto, un codice di facile lettura e di agevole accessibilità per tutti.

67

Conoscere le regole di naming

Dunque, la regole da seguire per una chiara strutturazione del codice, è fondamentalmente rappresentata dalle conoscenze di naming. Chiunque voglia utilizzare Axum, dovrà apprendere queste fondamentali regole. Le regole di naming, all'interno di Axum, impongono al programmatore di stabilire variabili e funzioni che abbiano un nome  evidente ed immediatamente esplicativo. Tali variabili e funzioni vanno poi sempre "indentate". Indentare, in gergo informatico, significa usare degli appositi spazi grafici che siano in grado di organizzare al meglio e di distinguere le varie parti di cui si compone un codice di programmazione. Tenute dunque in considerazione tutte queste regole, vi sarà poi molto facile agire ed operare all'interno di Axum, usufruendo così di tutte le sue utilissime funzioni.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Regole per programmare in Ladder

In questo articolo imparerete le 5 regole per programmare in Ladder. Il circuito in Ladder è simile in struttura, elementi, simboli e funzioni di controllo logico. Ci sono anche altri aspetti della fase, ma hanno molte differenze. Quindi per programmare...
Programmazione

Regole per programmare in Rust

I linguaggi di programmazione fanno parte dell'universo informatico sin dagli inizi. Tutti noi ricorderemo sicuramente il vecchio prompt dei comandi sul nostro primo PC. Si apriva una finestrella nera in cui dovevamo digitare specifiche espressioni, spesso...
Programmazione

Regole per programmare in ActionScript

Action Script è un nome che suonerà familiare a tutti coloro che si intendono di programmazione. Si tratta, infatti, del linguaggio di programmazione di Flash utilizzato per la creazione di videogames basati su browser. Esistono ben tre versioni di...
Programmazione

Regole per programmare in Ruby

Il linguaggio di programmazione chiamato Ruby è basato su una piattaforma open source assolutamente dinamico, caratterizzato da una sintassi semplice e produttivo, naturalmente facile da leggere ed agevole da scrivere. Creato in Giappone, Ruby è caratterizzato...
Programmazione

Regole per programmare in Occam

Occam è un linguaggio di programmazione sviluppato dall'azienda INMOS per i suoi modelli di microprocessori con architetture parallele. Ideati negli anni Ottanta da una modesta azienda inglese, gli INMOS Transputer rappresentarono l'avanguardia della...
Programmazione

Regole per programmare in Assembly

Prima di tutto, per chi non lo sapesse, una breve presentazione di questo linguaggio di programmazione. L'assembly è stato uno dei primi linguaggi mai sviluppati e viene detto di "basso" livello o meglio definito come linguaggio macchina. Questo perché...
Programmazione

Regole per programmare in Applescript

AppleScript, nato negli anni '90 come una sorta di estensione del MacOS che viene caricata al suo avvio, è un software di programmazione che permette agli utenti di sviluppare diverse tipologie di applicazioni, da quelle più complesse di stampo matematico,...
Programmazione

Regole per programmare in Linda

Linda è il nome di un linguaggio di programmazione non molto diffuso. È un linguaggio che estende quelli più conosciuti, come Java e C++, in modo tale da poter sviluppare applicazioni in ambiente distribuito. Appartiene alla famiglia di linguaggi a...