Tecniche di illuminazione per le riprese video

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel cinema la "fotografia" definisce tutti gli aspetti inerenti alla scelta e alle caratteristiche tecniche che dovrà avere la luce durante le riprese, ovvero gli effetti e l'atmosfera che queste andranno poi ad assumere; chi gestisce tutti questi aspetti è generalmente il direttore della fotografia, colui che, attraverso la regolazione delle luci sul set di una ripresa, è in grado di mettere in evidenza le superfici, le prospettive, la fisionomia dei volti, i contorni, ecc. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come utilizzare le tecniche di illuminazione per le risprese video.

25

Disporre di 3 punti luce

La base per una buona illuminazione è quella che si compone di 3 punti luce. La luce chiave serve per illuminare il soggetto e solitamente viene posizionata in un angolo del set; è caratterizzata da una forte intensità. La seconda luce è quella di riempimento e serve per attenuare le ombre create dalla sorgente luce principale. La terza e ultima luce è detta "di controluce" e viene posizionata sul retro del soggetto principale per dare profondità e staccarlo dal fondo, cosi da metterlo ulteriormente in evidenza. Tutto abbastanza semplice alla portata di tutti, grazie a questa semplice guida, ovviamente con la pratica si diventa dei veri esperti del settore.

35

Lavorare in un ambiente ben illuminato

Per una ripresa di alta qualità è necessario lavorare in un ambiente ben illuminato. La potenza delle lampade per un video professionale dovrà aggirarsi intorno ai 2 Kwatt mentre per le riprese cinematografiche arriviamo ai 10 Kwatt per le riprese diurne e 20 Kwatt per le riprese notturne. Fare sempre molta attenzione quando bisogna montare le lampade. In tal modo, con una giusta illuminazione, riuscirete ad ottenere una qualità elevata per quel che riguarda video e foto.

Continua la lettura
45

Utilizzare il pannello riflettente

Passiamo ora ad un accessorio indispensabile, ovvero il pannello riflettente, usato per ammorbidire i contrasti generati dalle luci più potenti. Ci consente di riflettere la luce sulle superfici e sui soggetti, dandogli diverse sfumature:
oro per dare tonalità più calde al set e ai toni della pelle; nero per proteggere le inquadrature dai riflessi involontari; bianco per una luce uniforme, naturale e neutra; traslucido per diffondere più luce intorno ai soggetti; argento per schiarire la scena mantenendo al tempo stesso un buon contrasto. Una guida utile alla portata di tutti. Ora non ti resta che far leggere la guida anche ai tuoi amici e parenti ed insegnare loro come fare. Buon Lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come riversare un video analogico in digitale

Fino a qualche tempo fa i video, i filmati e le foto erano di tipo analogico. Anche i dispositivi con cui venivano registrati erano analogici: i videoregistratori e le relative videocassette. L'avvento della tecnologia digitale è più semplice e capiente...
Elettronica

Come creare un video stop motion

La "Stop Motion" o meglio detta "Passo Uno" è una tecnica di animazione che si esplica e si compone di tanti scatti fotografici. La cosa fondamentale da tenere presente è che la Stop Motion diventa video solo in fase di montaggio e grazie a questa tecnica...
Elettronica

Come realizzare un video con foto e musica

Nell'epoca del digitale tantissime persone si affidano alle immagini per condividere i propri pensieri, ricordare momenti particolari o comunicare un messaggio. Ultimamente valgono più le immagini delle parole; si informano gli amici sull'ultima avventura...
Elettronica

Come catturare video da sorgenti analogiche e convertirle in digitali

Alcune volte può capitare che riordinando gli armadi o cercando negli scatolini, si trovano delle vecchie cassette con i video dei bimbi quando erano piccoli, e vorresti salvarli su qualcosa di più sicuro per non perderli. In realtà è un'operazione...
Elettronica

Come Trasferire Un Video Da Mini Dv A Computer

Le "Mini DV" sono micro-cassette con nastro digitale che permettono la realizzazione di video ad alta risoluzione in formato AVI. Queste micro-cassette, introdotte nel 1995, venivano utilizzate nelle video camere in commercio in quegli anni, oggi l'offerta...
Elettronica

Come trasmettere un segnale audio audio-video in parti diverse della casa

Molto spesso, nella nostra abitazione, ci sono alcuni piccoli lavoretti da eseguire ma in questi casi, preferiamo rivolgerci ad operai esperti in modo che il lavoro possa essere sempre eseguito alla perfezione.Tuttavia la maggior parte delle volte, l'esecuzione...
Elettronica

Come collegare più strumenti Audio/Video al televisore

Con l'avvento del digitale terrestre è aumentato il numero di apparecchi elettronici che abbiamo a disposizione e, soprattutto, che dobbiamo collegare alla televisione. Quante volte abbiamo disconnesso il videoregistratore, o il lettore DVD, per trovare...
Elettronica

Come collegare un pc ad un video-proiettore

Lavorare al pc ormai è cosa molto frequente, moltissime persone ormai, se non una stragrande maggioranza, sono in possesso di un personal computer con il quale elaborano ogni giorno documenti e file per il proprio lavoro. Alle volte questi lavori necessitano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.