Tecniche di illuminazione per le riprese video

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel cinema la "fotografia" definisce tutti gli aspetti inerenti alla scelta e alle caratteristiche tecniche che dovrà avere la luce durante le riprese, ovvero gli effetti e l'atmosfera che queste andranno poi ad assumere; chi gestisce tutti questi aspetti è generalmente il direttore della fotografia, colui che, attraverso la regolazione delle luci sul set di una ripresa, è in grado di mettere in evidenza le superfici, le prospettive, la fisionomia dei volti, i contorni, ecc. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come utilizzare le tecniche di illuminazione per le risprese video.

25

Disporre di 3 punti luce

La base per una buona illuminazione è quella che si compone di 3 punti luce. La luce chiave serve per illuminare il soggetto e solitamente viene posizionata in un angolo del set; è caratterizzata da una forte intensità. La seconda luce è quella di riempimento e serve per attenuare le ombre create dalla sorgente luce principale. La terza e ultima luce è detta "di controluce" e viene posizionata sul retro del soggetto principale per dare profondità e staccarlo dal fondo, cosi da metterlo ulteriormente in evidenza. Tutto abbastanza semplice alla portata di tutti, grazie a questa semplice guida, ovviamente con la pratica si diventa dei veri esperti del settore.

35

Lavorare in un ambiente ben illuminato

Per una ripresa di alta qualità è necessario lavorare in un ambiente ben illuminato. La potenza delle lampade per un video professionale dovrà aggirarsi intorno ai 2 Kwatt mentre per le riprese cinematografiche arriviamo ai 10 Kwatt per le riprese diurne e 20 Kwatt per le riprese notturne. Fare sempre molta attenzione quando bisogna montare le lampade. In tal modo, con una giusta illuminazione, riuscirete ad ottenere una qualità elevata per quel che riguarda video e foto.

Continua la lettura
45

Utilizzare il pannello riflettente

Passiamo ora ad un accessorio indispensabile, ovvero il pannello riflettente, usato per ammorbidire i contrasti generati dalle luci più potenti. Ci consente di riflettere la luce sulle superfici e sui soggetti, dandogli diverse sfumature:
oro per dare tonalità più calde al set e ai toni della pelle; nero per proteggere le inquadrature dai riflessi involontari; bianco per una luce uniforme, naturale e neutra; traslucido per diffondere più luce intorno ai soggetti; argento per schiarire la scena mantenendo al tempo stesso un buon contrasto. Una guida utile alla portata di tutti. Ora non ti resta che far leggere la guida anche ai tuoi amici e parenti ed insegnare loro come fare. Buon Lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come realizzare un video con le Reflex

Ecco una guida, del tutto pratica e semplice da leggere e da approfondire, mediante il cui aiuto poter essere in grado di imparare per bene, come realizzare un bellissimo ed anche interessante video, con le Reflex, che sono per molti tecnici delle macchine...
Elettronica

10 regole per imparare a fare i video con le Reflex

Le reflex sono delle macchine fotografiche compatte che consentono di eseguire fotografie e video di grande qualità. In questa guida voglio insegnarvi le 10 regole fondamentali per imparare a fare i video con le reflex ed ottenere dei risultati professionali...
Elettronica

Come realizzare foto panoramiche: consigli e tecniche

Capita molto frequentemente di voler scattare una fotografia ad un paesaggio mozzafiato, ad un'opera d'arte o ad una scena che ha catturato la nostra attenzione, oppure semplicemente di voler immortalare un ricordo, in modo da preservarlo e poterlo rivivere...
Elettronica

Come usare le tecniche fotografiche del panning e del tracking

La vita scorre veloce intorno a noi e a volte si ha il desiderio di fermare nella memoria i momenti più belli, rivederli e magari riprovare quelle emozioni attraverso il tempo. Fortunatamente, con l'evoluzione tecnologica ora abbiamo la possibilità...
Elettronica

Come Trasferire Un Video Da Mini Dv A Computer

La "Mini Dv" è una micro-cassetta con nastro digitale che permette la realizzazione di video ad alta risoluzione (AVI). Dal momento che si tratta di un supporto analogico, può risultare di grande utilità trasferire il contenuto sul proprio computer...
Elettronica

Come riversare un video analogico in digitale

Fino a qualche tempo fa i video, i filmati e le foto erano di tipo analogico. Anche i dispositivi con cui venivano registrati erano analogici: i videoregistratori e le relative videocassette. L'avvento della tecnologia digitale è più semplice e capiente...
Elettronica

Come realizzare un video con foto e musica

Nell'epoca del digitale tantissime persone si affidano alle immagini per condividere i propri pensieri, ricordare momenti particolari o comunicare un messaggio. Ultimamente valgono più le immagini delle parole; si informano gli amici sull'ultima avventura...
Elettronica

Come creare un video stop motion

La "Stop Motion" (passo uno) è una tecnica di animazione che si pratica mediante degli scatti fotografici. Questa, infatti, diventa un video solo in fase di montaggio e, grazie alla medesima tecnica, è possibile realizzare delle situazioni irreali come,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.