Tutto sul codice Ascii

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I linguaggio informatico si è sempre basato su un sistema binario di numeri che, in particolare, sono "0" e "1". Lo standard ASCII, acronimo di American Standard Code for Information Interchange, è stato sviluppato per codificare l'alfabeto, i numeri e altri caratteri in forma binaria. Si tratta infatti di un codice a 7 bit costituito da 128 caratteri, che permette la conversione di lettere, numeri e simboli speciali in formato binario, l'unico linguaggio in grado di essere compreso dai calcolatori elettronici (computer). L'obiettivo di questa guida è quello di spiegare, a larghe linee, tutto ciò che c'è da sapere sul codice ASCII e sul suo utilizzo. Iniziamo!

24

Come utilizzare ASCII.

In mancanza della tabella ASCII, ci sono molti altri modi per ottenere il carattere ASCII corrispondente a un altro carattere.
Se il vostro obiettivo è quello di ottenere la codifica utilizzando il linguaggio di programmazione C++, basterà inserire nel sistema un programma molto semplice ed efficace:#includeusing std:: cout; using std:: endl;int main () {for (int i = 32; i < 127; i++) cout << i << "=" << char (i) << endl;}
In questo modo sarete abilitati a vedere fino al 127esimo carattere di tale tabella, che non sarebbe altro che il corrispondente valore numerico.

34

Com'è nato l'EXTENDED ASCII.

Il codice ASCII è stato originariamente sviluppato per far funzionare le macchine telescriventi. Una volta diffusi i computer, è subentrata la necessità di disporre anche di simboli internazionali, che non potevano più esser coperti utilizzando esclusivamente 7 bit. Questo è il motivo per cui è nato l' "Extended ASCII", codificato utilizzando 8 bit. In questo modo, è stato possibile utilizzare 256 caratteri (i caratteri che si possono utilizzare tramite bit si calcolano elevando 2 alla potenza del numero di bit di cui si dispone).

Continua la lettura
44

Dividere la tabella ASCII.

È importante sapere che la tabella ASCII è formata da tre parti che sono tutte molto diverse fra loro:
La prima parte, i cui simboli variano da 0 e 31, riguarda i caratteri non stampabili, quali il simbolo di andata a capo, la rappresentazione dei tasti SHIFT, ecc. Questi caratteri "semplici" o di controllo, possono essere generati direttamente da tastiera tenendo semplicemente premuto il tasto Ctrl mentre si colpisce un altro tasto.
La seconda parte di questa tabella, invece, comprende i simboli tra 32 e127 (sia numeri che lettere dell'alfabeto, sia in stampatello che in corsivo).
Infine l'ultima sezione riguarda i simboli tra 128 e 255. Questa porzione è programmabile, nel senso che a seconda del sistema operativo o del programma in uso è possibile configurare tale sezione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Software

Come creare un sintetizzatore vocale

Di certo non si presenta come un idea rivoluzionaria o dalla profonda necessità per ogni utente, ma un sintetizzatore vocale certe volte può essere divertente da usare; inoltre su internet ne esistono tantissimi, più o meno accurati, che sono venduti...
Software

Come creare un pannello scorrevole verticale usando jQuery e CSS3

Spesso è capitato di restare colpiti dalle animazioni grafiche di qualche notizia letta in rete o da una presentazione che ci è stata sottoposta e ci siamo chiesti quale particolare attitudine o conoscenza è richiesta per creare questi particolari...
Software

Come installare Chromecast

Google Chromecast è un modo pratico per usufruire di uno streaming multimediale sul vostro televisore, utilizzando un computer o un dispositivo mobile come mezzo attraverso cui le immagini verranno trasmesse sulla vostra TV. Esso utilizza la rete Wi-fi...
Software

Come costruire un menu con immagini animate in jQuery

Stai realizzando un sito web? Oltre ad aver curato in tutti gli aspetti l'architettura dei suoi contenuti, avrai subito notato che bisogna prestare particolare attenzione al menù, quindi conviene anche renderlo accattivante, piacevole a vedersi. Il tutto,...
Software

Come utilizzare Interface Builder

Se ti stai chiedendo cosa sia INTERFACE BUILDER e a cosa serva sei capitato nel posto giusto. In questa guida ti illustrerò come utilizzare questo sofware in modo molto semplice. Innanzitutto ti spiego cos'è!Interface Builder è un'applicazione per...
Software

Come utilizzare Firebug

Qualsiasi sviluppatore di pagine web desidera possedere uno strumento che gli consenta di analizzare il rendering di esse sul browser (andando a selezionare un loro singolo elemento), effettuare il debug per gli scripts in JavaScript ed esaminare la struttura...
Software

Come formattare Samsung Galaxy Young

Il Samsung Galaxy Young è un telefono con sistema operativo Android. Come tutti gli altri telefoni simili, anch'esso tende a raccogliere molti documenti e dati "spazzatura" e memorizzarli nella memoria interna del telefono. Ogni operazione compiuta dal...
Software

Come installare e decomprimere file Rar su Linux Ubuntu

Gli archivi compressi che presentano estensione. Zip o. Rar sono estremamente comuni dal momento che consentono di risparmiare sufficiente spazio sull'hard disk e permettono la condivisione di file tramite internet. Inoltre, possiamo affermare che riconoscerli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.