Come aggiornare la posizione degli autovelox su dispositivi tomtom

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il navigatore è quel dispositivo che, posto in macchina, consente al guidatore di poter giungere alla destinazione desiderata, seguendo un percorso indicato una cartina digitale. In questo modo, si è detto addio alla vecchia cartina geografica, di più scomodo e non pratico utilizzo. Tra le tante funzioni che svolge un navigatore satellitare, come quella di individuare eventuali cambiamenti in strada, c'è anche quella di controllare la presenza autovelox, che sono in grado di rilevare la velocità degli automobilisti e fare multe. Per poter operare, questa funzione del navigatore deve essere costantemente aggiornata, e non è una cosa di facile intuizione. Ecco perché in questo articolo, verranno dati degli utili consigli e delle istruzioni, su come aggiornare la posizione degli autovelox su dispositivi Tomtom, ovvero una delle più famose marche di navigatori satellitari.

27

Occorrente

  • Un navigatore satellitare TomTom
  • Pc con connessione ad Internet
37

Innanzitutto collegatevi al sito internet www. Poigps. Com e provvedete alla registrazione creando un account. Non abbiate diffidenze di alcun tipo: il suddetto sito fa immediatamente chiarezza presentandosi come un portale amatoriale indipendente, ove sia la registrazione che i download non comportano alcun impegno e sono totalmente gratuiti.

47

Procedete cliccando su DOWNLOAD nella sezione PDI e files posizionata a sinistra nella homepage del portale. Scaricate quindi il file ''Autovelox fissi e mobili'' più recente. Il file scaricato è già pronto all'uso per il vostro Tomtom, perciò provvedete a collegare il navigatore satellitare al computer e ad accenderlo.

Continua la lettura
57

Per aggiungere una serie di PDI (punti di interesse) su un dispositivo che utilizza l'interfaccia TomTom Home, avviate innanzitutto il software TomTom Home installato sul vostro computer. Attendete il caricamento del programma e cliccate dunque su AGGIUNGI TRAFFICO, VOCI, AUTOVELOX, ECC... Dal menu principale di TomTom Home. Ora fate click su PUNTI DI INTERESSE e successivamente su AGGIUNGI per installare qualunque PDI condiviso con la comunità TomTom.

67

Se invece il navigatore in vostro possesso dovesse utilizzare l'interfaccia MyDrive dovete cliccare sull'icona MyDrive Connect nell'area di notifica Windows. Spostatevi quindi con il cursore su AGGIUNGI CONTENUTI COMUNITA' e successivamente su AGGIUNGI PDI. Fate ora click sul PDI desiderato e procedete all'installazione: la serie di PDI di vostro interesse verrà copiata sul vostro TomTom che sarà così pronto per essere rimontato sul cruscotto della vostra auto.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nonostante siate a conoscenza di eventuali autovelox dislocati sul territorio, guidate rispettando sempre le regole del codice stradale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come aggiornare il driver della scheda grafica ATI Radeon

La scheda grafica ATI Radeon, come qualunque altra scheda video del mercato, ha bisogno di adattatori di hardware per eseguire operazioni grafiche. Questi driver si usano per correggere errori e per migliorare la capacità della tua scheda video. Vediamo...
Windows

Come far assegnare al router lo stesso indirizzo IP a tutti i dispositivi collegati

L'indirizzo IP identifica con il suo numero un dispositivo collegato alla rete internet. Ogni dispositivo che viene collegato avrà un suo indirizzo IP, invece, in questa breve guida, vedremo come far assegnare al nostro router lo stesso indirizzo IP...
Windows

Come eliminare gli errori sui dispositivi ISATAP di Windows

Accade spesso, visualizzando la scheda "Gestione Dispositivi" del "Pannello di controllo", di trovarsi di fronte un segnale di allarme, che generalmente viene rappresentato da un triangolo di colore giallo e, con un punto esclamativo sui dispositivi...
Windows

Come scoprire la presenza di dispositivi wireless in Windows 7

I sistemi operativi installati sui computer molto spesso nascondono delle funzioni che difficilmente si conoscono, ma che potrebbero risultare molto interessanti per un numero elevato di utilizzatori. Per tutti gli utilizzatori del sistema operativo Windows...
Windows

Come creare e utilizzare una query per aggiornare dati in una tabella in access

Le query di aggiornamento permettono di modificare i parametri di riferimento di diversi valori, corrispondenti a specifici record di una tabella o di un intero database. In generale, il funzionamento della query prevede l'estrapolazione di determinati...
Windows

Come salvare e ripristinare la posizione delle icone sul desktop

Al giorno d'oggi oramai la tecnologia rappresenta un elemento importantissimo nelle nostre vite. Tutti noi infatti non possiamo fare a meno di utilizzare almeno una volta al giorno uno smartphone oppure un computer. Quest'ultimo è senza dubbio anche...
Windows

Come aggiornare l'indice di prestazioni in Windows 7

Spesso ci si chiede quali siano le reali performance del proprio PC, per rispondere a questa domanda, su Windows 7, è presente un tool: l'indice prestazioni di Windows 7. Questa funzionalità consente di eseguire una valutazione delle risorse Hardware...
Windows

Come risolvere problemi con i driver hardware

Al proprio computer, è possibile collegare svariate tipologie di periferiche, come ad esempio stampanti, scanner, schede video adattatori di rete e molto altro. Per comunicare con ognuno di questi dispositivi, il sistema hardware del computer, utilizza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.