Come formattare una chiavetta USB con Ubuntu

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ubuntu è un sistema operativo molto intuitivo, sicuramente meno conosciuto ed utilizzato dei suoi "colleghi" più famosi, ma apprezzato su diversi fronti, anche da molti esperti. Se siete in possesso di questo sistema operativo e lo usate di frequente, questa guida potrebbe tornarvi molto utile. Vi forniremo infatti alcuni utili consigli su come formattare una chiavetta USB con Ubuntu: capita sempre più spesso di riempire questi supporti di memoria con dati che poco dopo non servono più. Ecco allora che la chiavetta può essere recuperata, semplicemente "svuotandola" attraverso la formattazione. Se avete dati che volete salvare, effettuate un back up dei file su un altro supporto più capiente, come ad esempio un hard disk esterno. Vediamo come formattare con Ubuntu.

27

Occorrente

  • Pennetta USB
  • Applicazione GParted
  • Sistema operativo Ubuntu
37

Le versioni precedenti

Per formattare una chiavetta USB su Ubuntu la prima cosa da fare è capire che versione del sistema operativo avete installato sul vostro dispositivo. Se avete una versione relativamente "datata" di Ubuntu, allora l'operazione di formattazione è ancora più semplice. Vi basterà infatti solo cliccare con il tasto destro del mouse sul vostro supporto USB e scegliere la voce "formattazione". Successivamente dovrete cliccare sulla voce "Disk Utility" e seguire la procedura per la formattazione. Questa operazione, proprio per la sua immediatezza e facilità, è stata rimossa nelle versioni successive di Ubuntu: capitava infatti agli utenti di formattare quasi "per sbaglio". Ecco quindi come formattare una chiavetta USB se avete una versione successiva di questo sistema operativo.

47

L'app GParted

Se avete installato una delle ultime versioni di Ubuntu, allora per formattare la vostra chiavetta USB avrete bisogno di un'app specifica. Una delle migliori per queste operazioni è GParted: troverete questa app direttamente nell'Ubuntu Software Centre. Installatela e, una volta terminata l'installazione, fatela partire cliccando l'icona che si è creata automaticamente sul vostro desktop. Ora non dovrete far altro che riconoscere il vostro supporto di memoria: per cercarlo, inserite il nome nella barra in alto a destra. Solitamente le pennette USB sono chiamate /dev/sdb.

Continua la lettura
57

La procedura di formattazione

Uan volta selezionata la vostra chiavetta, dovete andare sulla voce "Formatta" e poi su "ntfs": in questo modo avvierete concretamente la procedura di formattazione, quindi assicuratevi di salvare i dati che vi interessano, perché dopo di questo perderete tutto ciò che avevate sul vostro supporto di memoria. Concludete l'operazione cliccando sul "tic" verde che trovate in alto. In questo modo avrete formattato la vostra chiavetta USB su Ubuntu ed essa sarà pronta per essere di nuovo utilizzata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate sempre di salvare tutti i vostri dati su un altro supporto, o li perderete interamente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come installare e configurare Eclipse su Ubuntu

Per Linux esistono centinaia di compilatori adatti alla programmazione Java. Eclipse è sicuramente uno dei migliori e soprattutto uno dei più famosi editor per linguaggio Java e non solo, perché infatti gestisce perfettamente anche C++, C, Javascript...
Programmazione

Come programmare in Python su Ubuntu

Python è un linguaggio di programmazione general-purpose ad altissimo livello. Esso viene utilizzato quotidianamente negli ambiti più diversi, come la creazione di progetti professionali molto importanti che consentono di ottenere un feedback immediato,...
Programmazione

Come installare Google Earth versione 6.2 su Ubuntu 11.10

Come voi lettori e lettrici sicuramente ben saprete, durante gli ultimi anni l'azienda americana leader di internet, Google, ha portato avanti due grandi progetti mirati alla catalogazione e scoperta geografica del nostro mondo. Google Earth genera immagini...
Programmazione

Come monitorare DDC in Ubuntu

Come sappiamo il Display Data Channel è un insieme di protocolli di comunicazione digitale tra un display del computer e una scheda grafica video che fu sviluppato dalla Video Electronics Standards Association (associazione di imprese nata nel 1989 e...
Programmazione

Linguaggio C: Le basi

Un programma viene prima scritto in codice sorgente (in questo caso il C). Per fare questo basterà utilizzare un semplice editor di testo, come "textpad" o, per chi usa Ubuntu "gedit". Il Linguaggio C permette un'iterazione con l'utente, permette...
Programmazione

Guida alle basi di Html

Oggi programmare è diventata una delle cose più importanti da saper fare. Infatti si è calcolato che la programmazione rispetto agli ultimi 10 anni è aumentata del 70% e la richiesta di giovani programmatori nel panorama lavorativo è anch'esso in...
Programmazione

Come creare codici QR

I QR Code possono essere trasferiti su libri, siti, manifesti e l'immagine può contenere dati, foto, link e altre informazioni cui si può facilmente accedere. Pertanto, ora vedremo un modo veloce e facile per usufruire pienamente di questa tecnologia...
Programmazione

CSS: 10 cose da sapere

CSS è la sigla che sta per Cascading Style Sheets, ovvero i fogli di stile a cascata che servono per la gestione del layout di un sito web. Grazie ad essi è possibile interagire sugli aspetti visuali delle pagine, controllandone tutti gli elementi grafici....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.