Come cambiare la ventola dell'alimentatore

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dopo tanti anni trascorsi con il proprio computer, si potrebbero cominciare a sentire degli strani rumori all'interno del case, che con il passare del tempo aumentano fino al limite della sopportazione. È in quel momento che ci si mette faccia a faccia con le ventole testandole una per una. Se dopo svariati test il problema non è stato risolto, allora è bene iniziare a prendere i cacciaviti, perché sicuramente il problema sarà nel vostro alimentatore. Spesso si preferisce cambiare direttamente l'alimentatore con uno più nuovo, magari provvisto di controllo termico e che tenga la ventola spenta il più possibile. Vediamo a tal proposito, come cambiare in maniera corretta la ventola dell'alimentatore.

26

Occorrente

  • PC
  • Alimentatore
  • Ventola nuova
  • Attrezzi vari (le gru non ci servono)
36

Svitate le viti

Come prima cosa staccate la presa del computer dalla corrente. Svitate le quattro viti presenti dietro o sotto il case che tengono fermo l'alimentatore, dopo aver staccato i cavetti che alimentano i componenti, compresa la scheda madre. Tirate fuori l'alimentatore insieme a tutti i cavi presenti e armatevi del cacciavite. Svitate le quattro viti presenti sull'alimentatore, ricordando che non dovete forzare troppo, perché spesso le viti sono nascoste sotto i sigilli di garanzia che state per violare. Ora il vostro alimentatore sarà diviso in due, noterete quindi la parte con la ventola e quella con i circuiti. Staccate o dissaldate i cavi della ventola dal pcb e vi troverete con le due fette separate (una con il pcb e l'altra con la ventola).

46

Acquistate la ventola

Dopo che avrete aperto il vostro computer e avrete capito che il problema è la ventola, acquistatene una. I siti che vendono componenti per computer sono molti, ma non tutti sono affidabili; prima di comprare da qualsiasi sito verificatene dunque l'affidabilità leggendo delle recensioni da parte di persone che abbiano già acquistato su quel sito. Prendete la parte con la ventola e togliete le viti che la bloccano insieme alla griglia. Gettate la vecchia ventola e prendete quella nuova.

Continua la lettura
56

Accendete il computer

Successivamente passate il cavo della ventola insieme agli altri fili e collegatela alla scheda madre, altrimenti ricollegate tutto nel punto dove avete staccato la precedente. Testate prima di chiudere (senza metterci le mani) e, se tutto funziona, richiudete e godetevi il vostro computer. A questo punto collegate la presa. Appena acceso il PC, con alcuni programmi, potete anche abbassare la velocità della ventola se sentite troppo rumore. Non mi resta che augurarvi buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate di risparmiare su componenti delicati come questo o dovrete affrontare la spesa due volte!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Hardware

Come rendere un alimentatore più silenzioso

Vi sarà di certo capitato di avere a che fare con un alimentatore troppo rumoroso, vuoi per la scarsa qualità di quest'ultimo o semplicemente perché son passati tanti anni da quando l'avete acquistato. Non è un problema di poco conto, soprattutto...
Hardware

Come collegare la ventola al PC

Collegare una ulteriore ventola all'interno del case, è un'ottima risoluzione al problema delle alte temperature che presentano computer desktop ad elevate prestazioni o pc ormai datati. Le nuove ventole possono essere collegate sulla scheda madre, la...
Hardware

Come testare il funzionamento di un alimentatore

L'alimentatore è un componente di fondamentale importanza se vogliamo garantirci un corretto funzionamento del nostro computer, sia esso fisso o portatile. Connettendo l'alimentatore alla rete elettrica, avremo una trasformazione della tensione alternata...
Hardware

Come accendere un alimentatore senza ausilio del PC

Quante volte vi è capitato di avere l'esigenza di accendere un alimentatore senza ausilio del PC? Sicuramente è successo in almeno un paio di occasioni. La buona notizia è che è assolutamente compiere questa operazione in una maniera molto semplice...
Hardware

Come montare la ventola al PC

I computer sia quelli fissi che portatili, sono dotati di una ventola di raffreddamento che è indispensabile per il corretto funzionamento, e che deve sempre funzionare a pieno regime per evitare il surriscaldamento delle componentistica che potrebbe...
Hardware

Come Creare Una Ventola Usb

Nella seguente guida vi sarà spiegato come creare una ventola USB, alimentando semplicemente una ventola di un computer staccata dagli alimentatori con l'ausilio di un cavo USB, collegando dei fili comuni. Il metodo utilizzato risulta essere quasi alla...
Hardware

Come pulire la ventola del computer

L'accumulo di polvere all'interno di un computer può provocare il rallentamento della ventola posta sul dissipatore della CPU, con conseguente aumento della temperatura interna. Il surriscaldamento così indotto, soprattutto quando la temperatura esterna...
Hardware

Come smontare e testare l'alimentatore del PC fisso

Se avete un PC fisso che vi crea continui problemi di accensione oppure al contrario si spegne continuamente, è importante sapere che di base il difetto va ricercato nell'alimentatore. In tal caso si può intervenire, per assicurarsi dell'effettivo difetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.