Come comparire su Google Shopping

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
111

Introduzione

Google Shopping è un utilissimo servizio messo a disposizione da una delle più grandi compagnie americane: permette agli utenti del web di trovare e paragonare prezzi, caratteristiche e spese di spedizione di articoli in vendita sul web e non solo. Essendo Google popolarissimo, Google Shopping si rivela uno strumento assai utile per i commercianti, che possono trovare nuovi clienti e aumentare i propri guadagni. Fortunatamente il servizio è attivo in Italia, a differenza di altri Paesi europei, e chi intende far crescere la propria attività non deve far altro che registrarsi a Google e far il log in per caricare su una vetrina virtuale i propri prodotti: ecco quindi spiegato in pochi semplici passi come comparire su Google Shopping.

211

Occorrente

  • uno o più siti web del negozio
  • un valido account Google (ad esempio una casella Gmail)
311

Per far parte degli imprenditori di Google Shopping e far comparire la propria vetrina virtuale, è necessario che la vostra azienda disponga, come prima cosa, di un account Google: sarà sufficiente registrarsi (del tutto gratuitamente) ad uno dei vari servizi offerti da Google, come ad esempio Gmail (http://www.gmail.com). Se doveste avere difficoltà nella creazione dell'account, ecco una guida su come registrarsi su Gmail.

411

Una volta ottenuto l'account, è necessario collegarsi al Google Merchant Center (http://www.google.it/merchants): si tratta di un pannello di controllo per commercianti in cui potrete inserire le informazioni sulla vostra attività, caricare gli archivi dei prodotti e modificarne caratteristiche e prezzi anche in tempo reale.

Continua la lettura
511

Al primo collegamento nel Google Merchant Center, potrete immediatamente configurare il profilo della vostra attività. Dovrete innanzitutto selezionare il Paese in cui la esercitate ed accettare le condizioni di servizio. Inserite poi i dati fondamentali come l'indirizzo dell'eventuale sito web dell'attività: il nome del negozio (che deve rispettare alcune linee guida riportate nel “center”), l'indirizzo e il numero di telefono, i recapiti a disposizione dei clienti per l'assistenza prima e dopo la vendita e così via.

611

Google si riserva il diritto di verificare il sito web dell'imprenditore (o i siti web se si hanno più vetrine online) con una precisa procedura, che può rivelarsi complicata: è quindi consigliabile che a eseguirla sia qualcuno che è esperto di internet per professione, soprattutto se non si hanno affatto conoscenze di internet e siti web. Dopo di questo viene la parte più importante, ovvero il caricamento dell'archivio dei prodotti del commerciante su Google Shopping.

711

L'intera operazione dovrebbe essere eseguita da un professionista del web: per questo, di solito è opportuno che il commerciante si faccia aiutare da un programmatore; il primo fornirà nomi, foto e caratteristiche dei prodotti, il secondo si occuperà di creare il vero e proprio database da caricare su Google Shopping. Fortunatamente lo staff di Mountain View offre molte informazioni e guide per chi deve eseguire l'operazione, quindi per un vero esperto di web services non si tratta di un compito difficile; richiede comunque grande attenzione ed enorme precisione nei dettagli.

811

Tra le informazioni che possono venire richieste riguardo ad uno specifico prodotto ci sono la disponibilità, il colore o il sesso a cui è destinato (soprattutto nell'abbigliamento), le varianti, l'IVA applicata, i costi di spedizione. Google Shopping permette inoltre agli imprenditori rendere noti agli utenti molti dettagli utili come la localizzazione di negozi fisici nelle vicinanze dell'utente o se siano possibili pagamenti rateali o l'uso di punti fedeltà (per ora questi ultimi due servizi sono accessibili solo ai commercianti di Giappone e Brasile, ma presto saranno disponibili anche per gli imprenditori europei).

911

Anche se Google Shopping è un servizio assolutamente gratuito sia per i commercianti, sia per gli acquirenti, per ricavarne effettivamente dei vantaggi è comunque consigliato (e quasi indispensabile) effettuare un investimento economico. Un commerciante infatti ha la possibilità di acquistare spazi pubblicitari grazie al servizio Google AdWords, collegando queste pubblicità alle schede dei prodotti create su Google Shopping.

1011

Così potrete non soltanto comparire tra i primi risultati che Google dà in seguito alla ricerca di un prodotto da parte dell'utente, ma anche far sì che questi si ritrovi direttamente sulla vostra vetrina virtuale. Anche creare delle campagne pubblicitarie su Google AdWords non è un'operazione eseguibile da chi non ha competenze informatiche, e richiede quindi l'ausilio di un professionista.

1111

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia il ricorso ad un esperto conoscitore del web e servizi Google

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come non comparire su Google

Se volete che il vostro sito web non appaia su un qualsiasi motore di ricerca, esiste un metodo che ve lo consente di fare. Per comprendere come ciò sia possibile, dovete sapere che tutti i motori di ricerca utilizzano un software speciale (detto spider...
Internet

Come comparire su Google Maps

Se hai un'azienda, un'attività professionale privata o non, o semplicemente sei il proprietario di un luogo di interesse nella tua città, potresti aver considerato l'idea di apparire su Google Maps. Il servizio di mappe di casa Google, infatti, da diversi...
Internet

Come faccio a far comparire il mio blog su Google

Nel mondo del webmastering molte operazioni da compiere non sono per nulla semplici. Spesso chi non è esperto del settore, non sa come aumentare la visibilità del blog. Tutti i blogger hanno vissuto la frustrazione iniziale non conoscere per niente...
Internet

Come comparire su Google nei link sponsorizzati

Google, il celeberrimo motore di ricerca, è utilizzato ogni giorno da milioni di utenti che possono usufruire di diverse funzionalità, quali la ricerca di immagini, indirizzi, traduzioni, ecc. La popolarità del motore di ricerca non è soltanto un...
Internet

Come non comparire su Pagine Bianche

Le Pagine Bianche sono un elenco di abbonati telefonici, il quale rispetta l'ordine alfabetico prendendo in considerazione i cognomi. Questa tipologia di elenco ricava i dati degli utenti da un database unico delle utenze telefoniche. Solo il proprio...
Internet

I trucchi per fare shopping online

Lo shopping per alcuni è una passione, una vera dipendenza. Per altri, una tortura, una corsa contro il tempo. In ogni caso, richiede concentrazione e consapevolezza. In piena crisi economica, i soldi vanno gestiti con parsimonia ed intelligenza. Solitamente,...
Internet

Come comparire su Pagine Bianche

Ve lo ricordate quando, per riuscire a trovare un determinato numero telefonico, occorreva necessariamente sfogliare i pesanti e polverosi elenchi del telefono, cercando di scovare la persona interessata con una lente d'ingrandimento? La rivoluzione tecnologica...
Internet

Come aggiornare contemporaneamente Google+, Facebook e Twitter

I Social Network più in voga del momento sono Facebook, Twitter e Google+. Per chi deve gestire degli account sulle tre diverse piattaforme, può risultare utile una sincronizzazione degli aggiornamenti, in modo tale da far comparire status, post o altro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.