Come impostare il risparmio energetico del monitor

Tramite: O2O 29/05/2017
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Può risultare utile impostare la modalità di risparmio energetico del monitor di un computer. Ad esempio per chi lo usa a lungo o per chi invece vuole preservarne la batteria. Questa funzionalità riduce i consumi energetici senza rinunciare alle funzionalità essenziali. Inoltre comporta persino dei benefici economici, grazie ad una riduzione dell'uso di corrente elettrica e che genera un risparmio in bolletta. Nella guida spiegheremo alcuni piccoli accorgimenti su come impostare correttamente questa modalità.

28

Occorrente

  • PC o portatile
38

Considerazioni generali

Questa modalità consente di cambiare alcune impostazioni energivore con un semplice passaggio o nell'evenienza di alcune situzioni. È bene impostarla automaticamente dopo un certo periodo di inattività. In tal maniera si avvia dopo alcuni minuti o dopo diverse ore di inutilizzo, a seconda delle preferenze dell'utente. Oppure, se non diversamente specificato, si attiva da sola anche quanto disconnettiamo il portatile dalla presa elettrica.

48

In cosa consiste

La modalità di risparmio energetico va a limitare o a spegnere alcune tra le attività più dispendiose per un computer. Tra le più energivore c'è sicuramente l'alimentazione dello schermo, che incide pesantemente nel bilancio energetico. Di conseguenza tale modalità va a ridurre la luminosità dello schermo. Tende anche a diminuire il tempo necessario per lo stand-by, quando cioè lo schermo si disattiva da solo. Inoltre può andare a chiudere in automatico alcune connessioni del computer, ad esempio quella Wi-Fi.

Continua la lettura
58

Differenze tra i vari sistemi operativi

Che siate utenti Windows o utenti MacOs, poco cambia. La modalità di risparmio energetico è talmente essenziale da essere pressochè identica per tutti i dispositivi. Ogni PC o portatile possiede dunque una procedura molto semplice per modificare queste impostazioni fondamentali.

68

Macchine Windows

Per impostare la modalità di risparmio energetico basta accedere al pannello di controllo di Windows. Qui selezionare "opzioni di risparmio energia" e quindi premere "modifica impostazioni combinazione". Selezionare la voce "disattivazione monitor", impostando dopo quanti minuti di inutilizzo entrerà in funzione. Vi consiglio anche di attivare l'opzione "sospensione computer".

78

Macchine MacOs

Se invece possedete un dispositivo della "Mela morsicata", non disperate perché la procedura è altrettanto semplice. Aprite le Preferenze di sistema e troverete con facilità la sezione "Risparmio energia". Qui potrete impostare come vorrete le varie impostazioni, tra cui quella della disattivazione automatica dello schermo.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • A seconda delle proprie esigenze, modificare le impostazioni
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Hardware

Come installare un doppio monitor

Avere una configurazione a doppio monitor offre più spazio sullo nostro schermo pc. Ciò può essere molto utile per aumentare la produttività e i due monitor possono essere configurati per mostrare la stessa immagine o per darvi un desktop molto più...
Hardware

Come collegare due PC allo stesso monitor

Attualmente i computer sono entrati a far parte della nostra vita in modo sempre più insistente. Molti di noi in casa dispongono persino di due o tre pc, fissi o portatili. Ebbene, parlando di pc fissi, esiste un modo per collegarne due allo stesso monitor....
Hardware

Come collegare due monitor su un PC

Collegare due monitor allo stesso PC è molto semplice. Requisito fondamentale: la scheda video deve avere una seconda uscita dedicata al monitor. Quasi tutti i portatili la posseggono, ma questo non vale per i PC desktop preassemblati. In questi casi...
Hardware

Come collegare quattro monitor

Avere a disposizione dei monitor multipli è un'opzione davvero fantastica, e ciò lo sa benissimo chiunque abbia utilizzato una configurazione a due o tre schermi per il desktop. I computer portatili ad esempio hanno un vantaggio intrinseco, poiché...
Hardware

Come sostituire il monitor di un notebook HP

Se utilizzi quotidianamente il Notebook HP per tutti i tuoi impegni quotidiani, scoprire tutto ad un tratto che non funziona più il monitor è davvero un dramma. Pensare poi che per sostituire il monitor presso un centro di assistenza autorizzato...
Hardware

Come regolare risoluzione e frequenza del proprio monitor pc

I vecchi monitor a tubo catodico, che ci hanno accompagnato per anni, sono diventati obsoleti e sono stati rimpiazzati, per fortuna della nostra salute, da quelli più moderni, più compatti e meno dannosi, di tipo LCD. In questa semplice guida vi spiegheremo...
Hardware

Come collegare un monitor LCD esterno al notebook

Spesso si rende necessario collegare il proprio Notebook a un Monitor LCD esterno, oppure a un comune televisore. Questo può essere indispensabile laddove si preferisca vedere dei contenuti multimediali e non con qualità decisamente superiori rispetto...
Hardware

Come smagnetizzare un monitor CRT

Dopo un uso prolungato di un monitor CRT le immagini potrebbero non avere più la qualità iniziale, smagnetizzare un monitor CRT aiuta a correggere le distorsioni visibili sul monitor riportando la qualità delle immagini mostrate a un livello paragonabile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.