Come Collegare Ed Usare Un Buzzer

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nei passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di spiegare, in maniera molto dettagliata, come bisogna procedere per eseguire i collegamenti di un buzzer, dispositivo chiamato anche cicalino. Andremo anche a mostrarvi quelle che sono le modalità di utilizzo e illustreremo alcuni consigli su come utilizzarlo al meglio una volta che lo dobbiamo collegare. Le sue applicazioni, infatti, sono innumerevoli, ed è molto diffuso in ambito di allarmi.

27

Occorrente

  • buzzer
  • pila
37

Il buzzer (conosciuto anche con nome di cicalino) è un componente elettromeccanico che, quando è percorso da corrente elettrica, è in gradi di emettere un suono simile a un ronzio. Viene considerato anche come un trasduttore piezoelettrico, con la funzione di convertire l'energia meccanica (sotto forma di deformazione) in energia elettrica (sotto forma di variazione di tensione). Il suo campo di applicazione è davvero molto vasto e comprende tantissimi settori, come quello automobilistico, domotico, casalingo, industriale e anche hobbistico. È in gradi di ricevere e mandare dei segnali, esattamente come accade nel caso del cerca persone. Il trasduttore è un dispositivo, generalmente di tipo elettrico o elettronico, che è capace di convertire un tipo di energia relativa a grandezze meccaniche e fisiche in segnali elettrici. Molti trasduttori funzionano sia come sensori che come attuatori. In senso lato, si può dire che un trasduttore può essere anche definito come un qualsiasi dispositivo che converte dell'energia da una forma ad un'altra, in modo tale che questa possa essere rielaborata o dall'uomo o da altre macchine. La piezoelettricità è quella proprietà di alcuni cristalli di generare una differenza di potenziale quando sono soggetti a una deformazione meccanica. Tale effetto è reversibile e si verifica su scale dell'ordine dei nanometri.

47

Il buzzer, quindi, può emettere un suono solamente se viene alimentato. Esistono sul mercato tante tipologie di buzzer, che si differenziano tra loro a seconda della tensione di alimentazione. Pertanto esistono i buzzer da 5 volt, da 12 volt, da 24 volt e anche da 230 volt. Questi ultimi sono, ovviamente, molto più pericolosi, perché sonp percorsi dall'alta tensione.

Continua la lettura
57

Per quanto concerne il suo collegamento non esistono problemi di sorta, infatti è sufficiente collegarlo direttamente, e senza resistenze di limitazione, a una fonte di energia elettrica, come una pila, batteria o alimentatore. Esso inizierà immediatamente a emettere una nota acustica. Solitamente i buzzer sono realizzati con tipologia piezo. Il funzionamento di un cristallo piezoelettrico è abbastanza semplice: quando viene applicata una pressione (o decompressione) esterna, si posizionano, sulle facce opposte, delle cariche di segno opposto. Il cristallo, in questo modo, si comporta come se fosse un condensatore al quale è stata applicata una differenza di potenziale. Se le due facce vengono collegate tramite un circuito esterno, verrà quindi generata una corrente elettrica, che vine definita corrente piezoelettrica. Al contrario, quando si va ad applicare una differenza di potenziale al cristallo, esso si espande o si contrae.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rispettare sempre la corretta polarità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come collegare un'antenna TV

In ogni casa oggigiorno troviamo un grande numero di apparecchi, come televisori, lettori DVD normali o Blu Ray, videogiochi, decoder, sistemi di Home Theatre e quant'altro. Di conseguenza anche il numero di cavi da dover collegare tra loro è aumentato...
Elettronica

Come collegare l'Home Theatre a Sky

Nel caso in cui avete appena acquistato un Home Theatre e non avete la più pallida idea di come questo possa essere collegato ad un decoder Sky, la soluzione prospettata è molto più semplice di quanto si possa credere. La maggior parte delle persone...
Elettronica

Come collegare la Wii alla TV

A volte può succedere che si hanno problemi di collegamento della Nintendo Wii alla TV. Se si pensa di aver collegato tutti i cavi correttamente, ma non si riesce ancora a visualizzare nulla sul proprio televisore significa che qualche passaggio non...
Elettronica

Come collegare un mixer alle casse

Generalmente per poter preparare un piccolo o grande impianto audio, necessariamente abbiamo bisogno di saper come andranno collegati i vai componenti, affinché risulti efficiente secondo le nostre aspettative. Tuttavia, attraverso questa semplice guida...
Elettronica

Come collegare la fotocamera alla Tv

Se siete stanchi di vedere le vostre foto (o clip) dal misero schermo della fotocamera o se volete mostrarle ai vostri amici e parenti nella comodità del vostro salotto, non temete: nella seguente rapida e semplice guida scoprirai quanto è semplice...
Elettronica

Come collegare un diodo Zener

Nella guida seguente, vi spieghiamo come collegare un diodo Zener. In generale, il diodo è un componente elettronico impropriamente attivo, non-lineare e a due terminali. La sua funzione principale è consentire il flusso di corrente elettrica in un...
Elettronica

Come Realizzare E Collegare Correttamente Un Connettore Scart

Un connettore scart risulta essere utile per collegare i dispositivi più diffusi, vale a dire televisori, videoregistratori e decoder digitali terrestri. In questa guida saranno fornite tutte le indicazioni utili su come realizzare e collegare correttamente...
Elettronica

Come collegare un Netbook alla TV

In moltissimi casi i netbook vengono collegati alla televisione. Spesso con lo scopo di vedere delle foto sul grande schermo, un film oppure per navigare in rete con uno schermo più grande. Alcune persone, però, non conoscono il procedimento per collegare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.