Come collegare il voltmetro

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Attraverso il voltmetro potremmo misurare la differenza di potenziale che esiste tra due punti precisi di un circuito. Sarà indispensabile a volte riuscire ad utilizzare uno strumento simile, accertandoci in particolare che sia di ottima qualità, a seconda del campo entro cui dovremmo valutare le nostre misurazioni. Per un uso domestico, potremmo usare un voltmetro a basso costo e di media qualità, mentre per un laboratorio di misura serviranno strumenti molto più affidabili e sicuri. Scopriamo quindi come collegare al meglio un voltmetro.

27

Occorrente

  • Guanti
  • Salvavita
37

Per collegare il nostro voltmetro, dovremmo realizzare un collegamento in parallelo, utilizzando i suoi puntali sui punti di rilevamento di tensione. Volendo misurare la tensione ai capi di una presa elettrica domestica, dovremo inserire nei forni maggiormente esterni. L'operazione su un circuito ad alta tensione di 220-230 V richiederà molta attenzione e precisione per evitare possibili scosse elettriche. Sarà consigliabile quindi utilizzare dei guanti isolanti, evitando di toccare le parti metalliche dei terminali.

47

Per usare il voltmetro in casa, potremmo usare un macchinario con fondo scala di 250 a corrente alternata. In commercio possiamo trovare strumenti a lancetta o elettronici che presentano l'impostazione di un una misura massima con cui stabilire la rilevazione. Sarà consigliabile scegliere l'adeguata tensione massima per ottenere così una misurazione nettamente precisa e, allo stesso tempo, semplice.

Quando avremo inserito i due elettrodi ai capi della presa casalinga, sul voltmetro sarà possibile leggere il valore della tensione rilevato. Certamente, con uno strumento appartenente alla tipologia digitale, la lettura risulterà molto più facile ed immediata mentre per quelli a lancetta dovremmo necessariamente attendere la stabilità dell'indicatore per poi controllare il valore determinato sulla scala.

Continua la lettura
57

Sarà bene infine ricordare di tenere a mente alcune considerazioni fondamentali: posto che
i terminali del voltmetro siano di colore rosso e nero, quando si effettueranno misurazioni in corrente alternata, sarà indifferente puntarli su un qualsiasi capo del circuito; quando invece si provvederà a calcoli in corrente continua, come per i poli della batteria di un'automobile, si dovrà necessariamente utilizzare una corretta polarità: Il terminale rosso dunque dovrà essere messo sul polo positivo e il nero sul negativo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per le misure di tensioni elevate munirsi di guanti isolanti
  • Ricordiamoci di utilizzare un salvavita durante le rilevazioni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come utilizzare un multitester o multimetro

Il multitester (o multimetro) è quello strumento che si utilizza per effettuare misure elettriche. Esso viene utilizzato sia in campo elettronico che elettrotecnico. Questo strumento dà la possibiltà di controllare e valutare i segnali elettrici. Leggendo...
Elettronica

Il metodo voltamperometrico

Il metodo voltamperometrico è una tecnica utilizzata tradizionalmente per eseguire il calcolo della resistenza elettrica in base alla tensione e all'intensità di corrente applicata. Ma oltre a questo, il metodo voltamperometrico viene utilizzato oggi...
Hardware

Come controllare il voltaggio di una scheda elettronica

Quando si ha a che fare con l'elettricità è necessario sempre stare attenti e prevenire ogni pericolo. Potrebbe capitare che la scheda elettronica di un apparecchio sia danneggiata e questo causa un malfunzionamento che provoca dei problemi. È possibile...
Elettronica

Come controllare se un condensatore è rotto

Il condensatore è un componente molto importante trovato su quasi tutti i moderni sistemi CA automotive. La sua funzione primaria è quella di convertire il refrigerante proveniente dal compressore che si trova in una temperatura elevata (in vapore ad...
Elettronica

Come Collegare Un Amperometro e Calcolarne L'Errore Di Precisione

Questa guida è dedicata a tutti coloro che si dilettano a svolgere i lavori di casa e non solo, con la tecnica del "fai da te". Nello specifico ci occuperemo di come collegare un amperometro, ma prima daremo alcune delucidazioni sul suo funzionamento....
Elettronica

Come calcolare la potenza in un circuito

Così come nel caso in cui sia necessario progettare un piccolo circuito per un vostro prodotto, magari da mettere in vendita, che al puro scopo dell'apprendimento (se siete degli studenti tecnici o degli appassionati), l'elettronica è una delle basi...
Elettronica

Diodo: cos'è e come funziona

Il diodo è un componente elettronico composto da due terminali, che viene utilizzato nei circuiti come raddrizzatore o vennero per controllare e quindi eventualmente rettificare, il frutto della corrente. Ne esistono di diversi tipi, ma quello più conosciuto...
Elettronica

Elettronica digitale: il multiplexer

Uno degli elementi logici, o, meglio, dei macroelementi logici molto utilizzati in elettronica digitale è il multiplexer. Dico macroelemento perché questa funzione è realizzabile non con una semplice porta logica AND od OR ma con un circuito comprendente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.